BIM&DIGITAL Award 2017: annunciati i progetti finalisti

Iniziata la fase finale del premio BIM&DIGITAL Award 2017, organizzato da BolognaFiere nel quadro della prima edizione di DIGITAL&BIM Italia in collaborazione con Building Smart Italia: è stato infatti annunciato ufficialmente l’elenco dei 31 progetti finalisti, tra i quali la Giuria del premio nominerà fino a tre vincitori per categoria.

Le categorie, otto in totale, sono Edifici Commerciali, Edifici Pubblici, Infrastrutture, Edilizia di grande dimensione, Piccoli progetti, Interventi di restauro e valorizzazione del patrimonio, Reti e impianti per le utilities, aperte a progettisti, architetti, ingegneri, società di ingegneria, aziende di servizio pubblico in grado di presentare progetti che sfruttano le innovazioni digitali, e in particolare metodologie e sistemi BIM; a queste è stata affiancata la categoria Iniziativa BIM dell’anno, aperta a università, enti di ricerca, start-up e aziende espositrici a Digital&BIM Italia che abbiano promosso nuovi modi di lavorare in ambiente  BIM.

L’elenco dei finalisti pubblicato comprende una selezione delle più avanzate esperienze nell’ambito del Building Information Modeling attualmente in corso nel nostro paese e a livello internazionale.

Già da questa prima edizione il Premio conta numerose adesioni e progetti di alta qualità. Secondo Stefano Della Torre, presidente della giuria e di Building Smart Italia: “Dalle proposte pervenute emerge un settore già più digitalizzato di quanto non si sostenga, con grandi potenzialità. La maggior parte delle esperienze italiane riguarda la digitalizzazione di singole fasi di processo, a dimostrare che essa non ha ancora coinvolto l’intero sistema. Tuttavia, alcuni dei lavori premiati già presentano esperienze mature e complete, in cui si possono misurare i benefici in termini di economia sia in fase di costruzione che di gestione. Tra i progetti presentati – ha aggiunto Della Torre – ho visto con piacere l’utilizzo della modellazione informativa per gestire al meglio una gara d’appalto, che dimostra le potenzialità dell’uso del BIM nelle opere pubbliche, di cui si sta avviando la progressiva obbligatorietà voluta dal Codice degli appalti; la presenza di molti progetti di facility management; la tendenza a innovare sul versante delle piattaforme di gestione dei dati, superando la vecchia visione limitata ai modelli tridimensionali”.

Molti dei progetti sono inoltre già diventati casi emblematici. “Due gli aspetti che emergono e che mi hanno colpito – ha spiegato Antonella Grossi, Exhibition manager di DIGITAL&BIM Italia – da un lato l’applicazione di metodologie e strumenti BIM, anche sperimentali e molto innovative, su operazioni di facility management studiate in modo tale da farle diventare dei veri e propri ‘casi emblematici’. Penso all’implementazione del BIM per il progetto Europarco oppure all’integrazione di aspetti di safety management nella sede Unipol di Milano. Dall’altro – ha aggiunto Grossi – la varietà di proposte di strumenti finalizzati a rendere più efficace il processo di tutta la filiera: interessanti piattaforme, di cui alcune italiane, e linee guida che danno l’immagine della vivacità, oltre la crisi, del settore. O almeno di una parte di esso”

Fra i numerosi esempi meritevoli di citazione troviamo:

– nella categoria Edifici Commerciali, il restyling e ampliamento del Campus SEW Eurodrive a Solaro (Milano), multinazionale tedesca nel settore dei sistemi per l’automazione industriale, presentato dal Gruppo Lombardini22, studio di progettazione milanese guidato da sette professionisti specializzati in diverse aree di competenza.

– per la categoria Edifici Pubblici si segnala un brillante esempio di edilizia scolastica, il progetto della Nuova Scuola Primaria di Via Brocchi a Milano opera dello studio di architettura ATI Project.

– Ribalta internazionale invece per uno dei progetti finalisti nella categoria Infrastrutture presentato dallo studio INEA di Latina: la metropolitana di Doha, una rete di tre linee metropolitane attualmente in costruzione nella capitale del Qatar.

– La startup piacentina bimO open innovation, specializzata in servizi di consulenza e progettazione BIM, è invece tra i finalisti della categoria Edilizia di grandi dimensioni con il progetto del nuovo stabilimento produttivo Lameri di Castelvetro Piacentino, dove il BIM è stato utilizzato sia per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva che per la determinazione delle interferenze tramite clash detection.

– Spiccato il contenuto innovativo del concept che è valso a un’altra giovane società di architettura, la It’s di Roma, una delle nomination nella categoria Piccoli Progetti: It’s HUB, un nuovo hub localizzato nel comparto ex industriale a ridosso della stazione Tiburtina.

– Nella categoria Restauro e valorizzazione del patrimonio uno degli esempi più interessanti è rappresentato dalla redazione di modelli BIM per il Facility Management e la gestione delle interferenze di progetto per la sede di Banca d’Italia di Via Quattro Fontane, a Roma, redatto da RAM Architects, un efficace esempio di applicazione del BIM sul costruito e come strumento per la gestione immobiliare.

– Portatore di interessanti sviluppi è anche il progetto finalista della categoria Reti e Impianti: GEOfeature workflow, un modello di digitalizzazione delle reti di sottoservizi esistenti per la progettazione in ambiente BIM.

– A concludere questa sintetica rassegna, nella categoria Iniziativa BIM dell’anno spicca per il suo carattere istituzionale e l’impatto potenziale la redazione della Linea guida proprietaria RAI-BIM, tramite la quale la televisione di Stato, che può vantare un patrimonio edilizio pari a circa un milione di metri quadrati, farà da apripista in un progetto di ricerca per l’implementazione del building information modeling nei processi gestionali del patrimonio edilizio che vede coinvolto il Dipartimento di architettura e ingegneria dell’ambiente costruito del Politecnico di Milano e il settore Asset immobiliari e servizi di Rai S.p.A.

La presentazione e la premiazione dei vincitori del Premio si terranno giovedì 19 ottobre alle ore 18 in sala Allemanda, nell’ambito dell’evento DIGITAL&BIM Italia a BolognaFiere.

 

Summary
BIM&DIGITAL Award 2017: annunciati i progetti finalisti
Article Name
BIM&DIGITAL Award 2017: annunciati i progetti finalisti
Description
E' stato annunciato ufficialmente l'elenco dei progetti finalisti del premio BIM&DIGITAL Award 2017
Author
Publisher Name
BIMportale
Publisher Logo

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.