BIModellazione: perchè?

Sul sito di iBIMi (www.ibimi.it) un interessante articolo a firma di Lorenzo Nissim dedicato alla modellazione BIM.

BIModellazione: perchè?

di Lorenzo Nissim

Dopo aver introdotto il BIModello e discusso di come questo può essere creato da situazioni già esistenti, in questo articolo entreremo nel discorso della BIModellazione di nuovi progetti. Lo faremo cercando di inquadrare la filosofia da cui nasce il metodo per poi entrare nei dettagli più pratici delle attività di modellazione.

Con l’aumentare della sensibilità sociale a tematiche come la sostenibilità ambientale, la razionalizzazione della spesa pubblica, la tenuta sismica o la necessità di riqualificare intere aree urbane degradate ecc… i progetti di costruzione e riqualificazione sono divenuti sempre più complessi. Per rispondere alla maggiore complessità, le professionalità coinvolte nei progetti sono andate verso una crescente specializzazione. Se da una parte questo ha permesso di migliorare la qualità dei progetti, dall’altro ha aumentato il numero di professionalità necessarie e ulteriormente frammentato l’industria.

Continua la lettura su www.ibimi.it 

mm

Lorenzo Nissim, nato il 06/07/1987 a Roma, nel 2009 consegue la laurea in Economia e scienze sociali all’Università Bocconi di Milano. Mettendo a frutto le esperienze manageriali con quelle acquisite nel corso degli studi universitari, si è dedicato alla progettazione europea come freelance lavorando per la pubblica amministrazione, associazioni sindacali, comunità religiose, società di consulenza ed imprese private.


Durante un progetto approfondisce il tema dell’interoperabilità industriale, in particolare l’applicazione al settore edile. Comincia così ad approfondire il tema del Building Information Modelling (BIM) e credendo alla grande possibilità di miglioramento del settore, in breve tempo allaccia rapporti con massimi esperti nazionali ed internazionali . Sono a sua cura la maggior parte dei contenuti del sito dell’Istituto per il BIM Italia. Organizza e gestisce eventi e corsi di formazione sulla gestione elettronica delle informazioni edili, degni di nota le attività svolte con la direzione di Reti Ferroviare Italiane e l’Univesità Federico II di Napoli. Nel 2016 ha pubblicato un libro con la EPC: “BIM Modellazione elettronica delle informazioni edili per un’ediliza sostenibile”