Il DEF 2018 punta su BIM e infrastrutture

Nei giorni scorsi il Ministero dell’Economia ha pubblicato il testo della Nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2018, contenente una serie di importanti linee guida in materia di rilancio degli investimenti pubblici e, all’interno di questo contesto, di specifici orientamenti volti a sostenere il mantenimento e il potenziamento delle dotazioni infrastrutturali del Paese, rendere più fluide le procedure di assegnazione e gestione contenute nel Codice degli Appalti, e stimolare l’adozione del Building Information Modeling quale strumento per razionalizzare, ottimizzare rendere più efficienti dal punto di vista operativo e finanziario gli appalti pubblici.

In materia di investimenti, in particolare, il documento sottolinea la necessità di invertire la tendenza verso la contrazione delle risorse finanziarie stanziate, già in atto da diversi anni. A questo proposito il Ministero ha valutato che, in un arco temporale di circa quindici anni per investimenti ancora da avviare, ma già scontati ai fini dell’indebitamento netto tendenziale, i finanziamenti disponibili ammontano a circa 150 miliardi, di cui circa 118 miliardi già immediatamente attivabili, il tutto nel quadro di una revisione non solo degli orientamenti strategici ma anche del quadro normativo, e in particolare di una parziale revisione del Codice degli Appalti volta a rendere più snella e trasparente la gestione degli acquisti e delle forniture della Pubblica Amministrazione.

Entrando maggiormente nel dettaglio del documento, particolarmente significative sono le linee guida espresse in materia di infrastrutture, ambito in cui l’orientamento del governo è quello di dare priorità ad una rete di piccole opere diffuse per riparare, dove possibile, o sostituire, dove necessario, le opere esistenti con particolare attenzione a viabilità e sicurezza di ponti, gallerie e strade interne. In tale ambito, sarà potenziata la Struttura Tecnica di missione che ha il compito di analizzare tutti i progetti già in essere e quelli ancora da finanziare secondo un’attenta analisi costi-benefici.

Sul più complessivo fronte dell’edilizia pubblica, il documento attribuisce esplicitamente un ruolo strategico al Building Information Modeling quale strumento per ottenere una più efficiente ed innovativa pianificazione, realizzazione e gestione delle costruzioni con un risparmio potenziale fino a 30 miliardi negli appalti pubblici. Il Governo in particolare intende rendere operativa tale piattaforma digitale in tutta l’attività di progettazione e monitoraggio realizzata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) e dalle stazioni appaltanti. A questo riguardo, si sottolinea la necessità di digitalizzare i processi amministrativi del MIT, garantendone anche una maggiore trasparenza con l’istituzione di un registro degli ingressi. A tal fine è stato anche istituito un tavolo tecnico ad hoc composto da professionisti del settore.

Sempre nell’ambito dei punti del documento dedicati al settore delle costruzioni, il Governo ha ribadito la volontà di optare per una gestione sostenibile del suolo occupato attraverso un’adeguata politica che promuova la rigenerazione urbana, attraverso la promozione di regole semplici e cogenti contro il consumo del suolo, controlli efficaci e sanzioni. Inoltre, verranno stabilizzati l’”ecobonus” e il “sisma bonus” con l’introduzione di tipologie di certificazioni capaci di garantire i crediti e la predisposizione di contratti differenziati per tipologie d’intervento, in grado di semplificare le attività delle amministrazioni locali. Proseguiranno inoltre le azioni di mitigazione del rischio sismico attraverso interventi e misure di messa in sicurezza del patrimonio abitativo e di miglioramento del patrimonio energetico.

Summary
Il BIM per l'UnipolSai Tower a Milano
Article Name
Il BIM per l'UnipolSai Tower a Milano
Description
Lo scorso 4 Ottobre a Napoli ha avuto luogo il seminario "Il BIM nella pratica: esperienze applicative e strumenti", organizzato da OICE con il patrocinio dell’Unione Industriali di Napoli.
Author

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.