Una gara BIM per l’edilizia scolastica a Chiari

Il Comune di Chiari (Bs) ha pubblicato un bando relativo al conferimento del servizio tecnico per il collaudo e la restituzione as – build con metodologia Building Information Modeling riguardane le opere di potenziamento del polo scolastico di viale Mellini. I soggetti interessati a presentare domanda di partecipazione devono possedere l’iscrizione negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali, ai sensi dell’articolo 24, comma 5, del Codice. In relazione ai contenuti delle direttive europee 2014/23UE, 2014/24UE, 2014/25UE, si precisa che la prestazione è richiesta esclusivamente in ambito BIM,  dovendo il professionista incaricato predisporre gli elaborati as – built con modalità BIM (LOD 500). Il servizio tecnico verrà aggiudicato sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 95 comma 3 lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016. Fermo restando che la definizione degli elementi e dei sub-elementi, nonché dei relativi pesi e sub-pesi e dei relativi criteri motivazionali, sarà determinata nella lettera di invito, la valutazione avverrà, separatamente, in relazione all’offerta tecnica e all’offerta economica, espressa dal ribasso percentuale unico sull’importo totale del corrispettivo posto a base di gara. Come accennato, l’incarico prevede la redazione di tutti i documenti con metodologia Building Information Modeling, così come la predisposizione degli as – built dell’opera realizzata, con le ulteriori modifiche eventualmente richieste in fase di collaudo, attraverso un modello ed una rappresentazione verificata in cantiere in termini di dimensioni, forma, posizione, quantità, qualità e orientamento. Il modello realizzato dovrà avere un grado di approfondimento pari ad un LOD 500 secondo le definizioni fornite dalla documentazione tecnica di settore, integrando nello stesso modello tutti gli ambiti della progettazione e della realizzazione fino al rilascio dei collaudi, al fine di poter analizzare e risolvere gli eventuali conflitti (Clash Detection), anche allo scopo di verificare l’effettiva autosufficienza dell’edificio con il raggiungimento della copertura del fabbisogno energetico offerto (pari al 152.3%) e garantito per 20 anni, come da offerta presentata in fase di gara dalla ditta aggiudicatrice. Il termine di presentazione delle candidature è fissato per le ore 12.00 del giorno 9 maggio 2017.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.