Il BIM: un mercato destinato all’espansione

L’istituto di ricerca Research and Markets ha recentemente realizzato l’indagine “”World Building Information Modeling (BIM) Market – Opportunities and Forecasts, 2015-2022”, una dettagliata proiezione sulle potenzialità di espansione del mercato del Building Information Modeling nei prossimi anni. Secondo l’indagine, Il mercato mondiale del BIM raggiungerà un valore pari a 11,7 miliardi di dollari entro il 2022, registrando un tasso annuo di crescita composto del 21,6% nel periodo 2016 – 2022. In base a tali previsioni, la regione Asia-Pacifico assisterà in particolare a un forte aumento della domanda determinato dalla combinazione di crescita esponenziale del settore delle costruzioni e introduzione di regolamenti finalizzati a rendere obbligatoria l’adozione del Building Information Modeling; ulteriori fattori di crescita saranno rappresentati dall’adozione del BIM anche altri settori, fra cui l’edilizia commerciale e infrastrutturale. Queste ultime due aree hanno in particolare assistito in questi ultimi anni a una forte crescita della domanda in ambiti applicativi come l’automazione dei disegni tecnici e la gestione di database; inoltre, l’introduzione degli obblighi di legge all’utilizzo del Building Information Modeling negli interventi di edilizia commerciale, il boom del settore immobiliare e, non ultimo, il crescente grado di consapevolezza da parte di progettisti e committenti circa i benefici del BIM sono elementi destinati a rappresentare un importante fattore di traino a livello globale. Nell’attuale scenario, il BIM si è affermato come alternativa funzionale ai tradizionali software CAD grazie alla sua spiccata efficacia in relazione a una vasta serie di aspetti operativi quali la gestione dei costi, la condivisione delle informazioni e l’allineamento dei processi relativi all’attività progettuale, aspetti che si prevede ne potenzieranno ulteriormente la diffusione.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.