Il BIM va in gara al Politecnico di Torino

Il prestigioso ateneo del capoluogo piemontese ricorrerà per la prima volta all’assegnazione di specifici incarichi professionali a supporto delle attività di progettazione, verifica e validazione dei progetti interne all’ateneo con metodologia BIM. E’ questo l’obiettivo del bando pubblicato lo scorso 6 giugno dal Politecnico di Torino, avente come oggetto la procedura di affidamento dell’Incarico professionale di supporto al RUP per progettazione, verifica e validazione dei progetti, il supporto al personale tecnico dell’area per il controllo e la predisposizione con metodologia BIM di progetti relativamente alle Sedi metropolitane dell’Ateneo e il supporto al RUP per attività istruttorie relative alle procedure di appalto con aggiudicazione con criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. L’importo complessivo della prestazione, che avrà una durata di 24 mesi, ammonta a 90.000 Euro; ammessi a presentare domanda sono i soggetti indicati all’art. 46, D. Lgs. 50/16 in possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi indicati nel disciplinare di gara. I professionisti che intendono presentare la propria candidatura devono possedere l’iscrizione all’albo degli Architetti o Ingegneri, nell’ambito delle rispettive competenze professionali definite dalla legge, o un’equivalente posizione giuridica in caso di professionisti provenienti da altri paesi appartenenti alla Comunità Europea; dovranno inoltre avere una comprovata esperienza nell’utilizzo delle metodologie BIM di progettazione integrata e nello sviluppo, crescita e analisi di modelli multi-dimensionali virtuali generati in digitale. Documentazione, offerta tecnica ed economica dovranno pervenire entro il prossimo 21 giugno.
I documenti di gara sono accessibili all’indirizzo www.swas.polito.it/services/gare/

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.