Napoli, bando BIM per il restauro di Palazzo Fondi Genzano

L’Agenzia del Demanio ha pubblicato una gara, da gestire in BIM, per il restauro e la rifunzionalizzazione di Palazzo Fondi Genzano a Napoli.

Palazzo Fondi è patrimonio architettonico e artistico risalente al XVII secolo e affaccia su via Medina, una delle vie principali del centro di Napoli, zona di pregio del centro storico, a due passi da Piazza del Municipio e dal Maschio Angioino. L’edificio si sviluppa su 5 piani per un totale di circa 3.000 m2. L’ingresso da via Medina porta a una corte centrale dalla quale si snoda una scalinata progettata da Luigi Vanvitelli. Ai piani superiori le numerose sale sono impreziosite da affreschi e colonne di marmo.

Il Palazzo Fondi è al centro di un progetto speciale di valorizzazione immobiliare, con l’obiettivo di creare valore per la città di Napoli restituendo alla cittadinanza uno spazio urbano e prestigioso dove arte, cultura, sperimentazione e multidisciplinarità si mescolano in uno spazio contemporaneo adatto per mostre, convegni, eventi privati.

L’appalto ha per oggetto l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura per progettazione definitiva, esecutiva, direzione lavori e coordinamento della sicurezza.

I lavori si riferiscono ad un progetto caratterizzato da interventi funzionalmente e localmente interconnessi la cui unitarietà favorisce meglio tempi di realizzazione degli stessi. La prestazione principale si sostanzia in interventi di restauro di edifici di interesse storico-artistico; le prestazioni secondarie sono costituite da attività afferenti a strutture e impianti.

Oltre a eseguire la rifunzionalizzazione con metodi di modellazione e gestione informativa (BIM), è previsto l’uso di materiali e tecniche a ridotto impatto ambientale, conformi al DM Ambiente Tutela del Territorio e del Mare 11 ottobre 2017.

L’affidamento avverrà mediante procedura aperta con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo. L’importo a base di gara è pari a 791.656,21 euro. Il termine per la presentazione delle offerte è il 2 settembre 2020 alle 12.

 

mm

Giornalista della redazione di BIMportale, professionista della comunicazione e del marketing per il settore AEC – Architetture Engineering & Construction. Ha lavorato per molti anni nell’editoria B2B dirigendo una delle principali testate specializzate per l’industria delle costruzioni, per la quale è stato autore di numerosi articoli, inchieste e speciali. Durante questa lunga esperienza editoriale ha avuto modo di vivere e monitorare direttamente l’evoluzione del settore e la sua continua trasformazione, lavorando a stretto contatto con i principali protagonisti del mercato: imprese edili, progettisti, committenti, produttori. Su tali premesse nel 2007 ha fondato l’agenzia di comunicazione e marketing Sillabario, che si occupa delle attività di comunicazione e ufficio stampa di importanti marchi industriali del settore delle costruzioni.