OpenCortina va avanti

Nonostante il particolare periodo e l’emergenza Coronavirus che ha visto i cantieri costretti a uno stop forzato il progetto OpenCortina per la gestione dei lavori in preparazione dei Mondiali di sci alpino Cortina 2021 riesce ad andare avanti proprio grazie al suo approccio completamente digitale.
In questo contesto è stato infatti possibile assegnare i lavori per la realizzazione della nuova funivia che collegherà le Tofane alle Cinque Torri. La provincia di Belluno ha proceduto all’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della cabinovia Son dei Prade – Basi de Dones all’azienda altoatesina Leitner ropeways.
I lavori dovrebbero iniziare alla fine di giugno e essere conclusi a dicembre 2020 proprio in tempo per l’inaugurazione dei mondiali di sci.

Dall’inizio del 2020 a Cortina sono stati già inaugurati in anticipo rispetto alle previsioni i primi 4 progetti che fanno parte del piano di interventi per i mondiali di sci alpino Cortina 2021 che prevede la realizzazione di 16 nuove opere.

Nuovissima è la Cabinovia Freccia del Cielo per il Col Drusciè realizzata in tempi record che rappresenta un primo passaggio per il piano di sviluppo della mobilità sostenibile di Cortina D’Ampezzo. Appena inaugurata anche la pista Lacedelli alle 5 Torri, la prima pista pubblica attrezzata e pensata proprio per gli allenamenti agonistici. Altri importanti lavori sulle piste sono stati conclusi a Rumerlo dove è stata realizzata la nuova panoramica e finish area. Fiore all’occhiello di tutto l’impianto è poi il nuovo sistema antivalanghivo per il distacco controllato a protezione del comprensorio delle Tofane.

Questi progetti sono il frutto di un preciso project management che per un grande evento sportivo come i Mondiali di sci alpino, ha bisogno di una complessa organizzazione per la realizzazione delle necessarie infrastrutture. La gestione di tale complessità può essere supportata e migliorata da un approccio digitale in grado di analizzare performance temporali, economiche e di qualità con l’avanzamento delle opere realizzate. In questa direzione il Commissario di Governo per i Mondiali di Sci di Cortina 2021, l’Ing. Luigi Valerio San’Andrea, si è fatto promotore del progetto OpenCortina2021, una struttura di information management finalizzata alla gestione dei processi realizzativi degli interventi previsti per l’evento sportivo ospitato nella rinomata località sciistica. L’investimento totale di circa 100 milioni di euro tra risorse pubbliche e private ed appaltate secondo le previsioni legislative del D.Lgs. 50/2016, proprio la complessità del progetto ha visto la necessità di implementare un sistema di collaborazione e controllo totalmente informatizzando utilizzando la metodologia BIM.

Intanto sta andando avanti anche l’iter di approvazione del decreto Legge Olimpica per l’organizzazione e lo svolgimento dei Giochi Invernali di Milano-Cortina 2026 che servirà a dare una governance per gestire al meglio il grande evento sportivo.

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, dopo i primi anni a rincorrere notizie di cronaca e attualità ha deciso di fermarsi per seguire più da vicino il mondo dell’architettura e del design. Collabora con diverse testate di questo settore alla ricerca di progetti e nuove iniziative da raccontare e descrivere con una particolare attenzione alle idee più innovative approfondendo anche tematiche legante al rispetto dell’ambiente e alle fonti rinnovabili.