Parma si affida al BIM

È stato pubblicato sulla Gazzetta il bando di gara per l’affidamento dei lavori di realizzazione del Ponte della Navetta a Parma da parte del provveditorato interregionale per le opere pubbliche Lombardia – Emilia Romagna, ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, guidato dal provveditore Pietro Baratono. Lo ricorda una nota del ministero, sottolineando che “è il primo esempio di appalto pubblico digitale secondo standard BIM di lavori del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, promosso dalla sede coordinata di Bologna del Provveditorato”.
Il nuovo ponte della Navetta, ad arco ribassato e tirantato, è costituito da una passerella ciclopedonale sul torrente Baganza a Parma con lunghezza complessiva di 70 metri. Il 13 ottobre 2014, infatti, la piena del torrente Baganza, aveva causato il crollo del ponte storico in muratura.
La realizzazione del Ponte della Navetta è finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti nell’ambito del programma degli interventi urgenti in materia di dissesto idrogeologico. L’importo dei lavori è di un milione e 343 mila euro.
Navetta ha visto come vincitore il progetto “A” firmato dal capogruppo Mario Macchiorlatti Dalmas, iscritto all’Ordine degli Architetti di Torino. La “giuria popolare” (si è votato sul sito del Comune  dal 26 giugno al 5 luglio) ha deciso il vincitore del primo premio assoluto, che si è aggiudicato i 6mila euro in palio, oltre alla possibilità di vedersi assegnato dal Comune l’incarico per i successivi livelli di progettazione.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.