Roland Garros: terminata la copertura mobile del campo “Philippe-Chatrier”

Dopo mesi di lavoro, sabato 28 marzo le squadre di Cimolai hanno effettuato per la prima volta la chiusura completa della copertura mobile del “Philippe-Chatrier”, il campo da gioco principale del complesso sportivo Roland Garros, a Parigi, oggetto di una profonda ristrutturazione iniziata nel 2017. Il restyling del “Philippe-Chatrier” e la realizzazione ex novo del campo da gioco “Simonne Mathieu”, circondato da enormi serre aperte al pubblico ricche di vegetazione, sono stati gli interventi più significativi e innovativi tra quelli che hanno interessato il Roland Garros. Entrambi sono stati realizzati grazie al BIM, come BIMportale ha già descritto in questo articolo.

L’aver terminato l’imponente opera di copertura del campo “Philippe-Cartier” è motivo di grande orgoglio per Cimolai, azienda italiana specializzata nella progettazione, costruzione e posa in opera di strutture metalliche. Cimolai ha annunciato il termine del lavoro, citando le altre realtà con cui ha condiviso questa avventura: la committenza, la Federazione Francese di Tennis; lo studio di architettura ACD Girardet & Associés et DVVD, il general contractor Vinci Construction France e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo progetto unico.

Il nuovo tetto retrattile a scomparsa è in acciaio, pesa 3.700 tonnellate e rende la struttura in grado di ospitare le giocate al coperto e quelle serali. Conta una superficie di un ettaro e copre sia il campo da gioco sia le tribune per gli spettatori, con 15.000 posti a sedere. La copertura è costituita da 11 travi a cassone (dette “ali”) in acciaio ad alta resistenza, delle quali una “fissa” e le altre mobili. Ciascuna di queste travi ha un’altezza di circa 3 m e poggerà su una luce di oltre 100 m.

La copertura dello stadio, ultimata nel rispetto dei tempi, avrebbe dovuto debuttare al grande pubblico in occasione dello Slam parigino, che avrebbe dovuto prendere il via il prossimo 18 maggio. Ma a causa del Coronavirus la manifestazione è stata rimandata. La Federazione Francese di tennis ha deciso che il Roland Garros 2020 si giocherà in settembre-ottobre. La modernizzazione degli impianti, in primis questa copertura, consentono infatti di giocare anche in autunno.

 

Guarda il video

 

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, lavora da molti anni nell’editoria B2B per la stampa tecnica e specializzata. Ha scritto a lungo di tecnologia, business e innovazione. Oggi orienta la sua professione nel campo delle tecnologie applicate alla progettazione architettonica e all’imprenditoria delle costruzioni.