Un progetto BIM per il Comune di Savona

Il Comune di Savona, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri, ha organizzato un evento per illustrare le nuove tecnologie nell’ambito dell’edilizia che fondono insieme le informazioni strettamente tecniche con la semplicità di visualizzazione e comprensione propria della realtà virtuale e della realtà aumentata che permette a tutti, soprattutto a chi non ha conoscenze tecniche, di poterne fruire. A dare spunto all’iniziativa è stata la sinergia messa a fuoco tra il Comune e l’Ordine degli Ingegneri, l’Università e gli altri ordini e collegi provinciali con il progetto formativo “BIM – Ostello Universitario del Priamar”. Da quella esperienza, nata come attività di formazione per tecnici e studenti, si è avviato un processo che ha portato a connettere il modello di informazioni di una costruzione (BIM) con le nuove tecniche di realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR). La giornata ha messo a confronto alcuni professionisti che hanno preso parte alla nascita del progetto dell’Ostello Universitario in tecnologia BIM con i moderni sviluppatori delle nuove tecnologie VR e AR. Relatori sono stati gli ingegneri Sara Arri ed Alice Zanetti, libere professioniste, che hanno preso parte al progetto come coprogettisti, l’architetto Lorenzo Bianchi esperto in tecnologia BIM come consulente della società Graphnet, gli ingegneri Genta e Verreschi della società ETT esperta in ambito internazionale di tecnologie AR e VR.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.