Duke Ellington School of the Arts, Washington DC

La Duke Ellington School of the Arts di Washington, DC (USA) è tra le prime cinque scuole artistiche negli Stati Uniti per prestigio del programma artistico. Il complesso che la ospita è stato costruito per la prima volta nel 1890, e divenne la sede ufficiale della Duke Ellington School of the Arts negli anni ‘70. Negli anni l’edifico fu sottoposto a diversi interventi di ristrutturazione, ed ora la committenza riteneva fosse necessario un nuovo e radicale intervento per portarlo nel XXI secolo, creando così una “casa” che si addicesse alla missione e alla reputazione della scuola.
Vincitore del concorso internazionale di progettazione indetto nel 2013, lo studio Cox Graae + Spack Architects (CG+S) è stato chiamato a trasformare attraverso una modernizzazione completa lo storico complesso Duke Ellington School of the Arts in una struttura di alto livello.

Il progetto
Il design trova l’equilibrio tra il ripristino e il rispetto del tessuto storico, creando al contempo nuove importanti sedi accademiche e performative, ampliando il complesso esistente.
Il nuovo progetto vuole raccontare ed esporre ciò che accade all’interno, promuovendo la consapevolezza e la collaborazione interdipartimentali, offrendo allo stesso tempo molti luoghi diversi per invitare gli utenti a sperimentare i frutti dei suoi programmi pre-professionali. L’ambiente accademico ruota attorno a un atrio a tutta altezza a quattro piani illuminato dall’alto, con il nuovo iconico “uovo” da 800 posti del Duke Ellington Theatre sospeso nel mezzo come “cuore” metaforico dell’istituzione.
“La creazione di questo spazio ti fa davvero sentire connesso.” – ha affermato Joanna Schmickel, AIA, LEED AP Principal, Cox Graae + Spack Architects – “Quando qualcuno è al pianoforte, quel suono risuona in tutto l’edificio.”
Il tessuto storico delle strutture originarie esistenti è stato meticolosamente restaurato e in molti casi replicato a nuovo ove mancante. Gli spazi originali dell’aula della scuola superiore sono stati utilizzati in modo efficiente per ospitare gli spazi del curriculum accademico più convenzionale. La nuova costruzione – espressa nel design contemporaneo e nei materiali per differenziarsi dalla struttura originale – si intreccia all’interno e intorno agli edifici storici restaurati con la nuova sezione centrale e l’aggiunta posteriore in grado di ospitare i grandi e alti studi, le aule per la didattica e gli spazi di prova che sono necessari per una Scuola d’Arte di questo calibro.
I servizi esterni come l’ingresso all’aperto situato in cima allo storico prato anteriore restaurato, il Media Center Terrace riparato sotto il grande portico a due piani e l’Education Terrace sul tetto dell’Ellington Theatre con le sue viste spettacolari sulla città, contribuiscono alla rivitalizzazione complessiva del complesso.

Dal progetto al cantiere
CG+S ha utilizzato per la progettazione il software di authoring BIM Archicad. Per garantire l’assoluta precisione entro la stretta scadenza del progetto, CG+S ha portato il flusso di lavoro del modello singolo di Archicad a nuovi livelli. In collaborazione con il team di ingegneri, la complessa struttura in acciaio del teatro è stata interamente progettata prima in Archicad, quindi sottoposta a controlli incrociati integrando perfettamente il modello dettagliato dell’engineering tramite IFC.
“A partire dallo scambio di file IFC per il coordinamento dei consulenti alla progettazione 3D di geometrie complesse, Archicad è stato essenziale per l’intero team per il progetto della Duke Ellington School of the Arts.” –  afferma Derek Banocy, AIA, Associate Principal di Cox Graae + Spack Architects. – “In parole povere, sarebbe stato impossibile visualizzare, progettare e costruire questo progetto innovativo senza il processo di squadra collaborativo radicato nella nostra cultura dell’ufficio.”
Archicad 25, in particolare è l’ultima versione del software BIM di Graphisoft che propone miglioramenti per quanto riguarda la progettazione, la visualizzazione, la documentazione e le funzionalità di collaborazione.
Con l’appaltatore principale GCS Sigal, CG+S ha anche utilizzato il modello Archicad per raccogliere informazioni dai produttori in fase di progettazione, in modo che potessero capire come ogni componente si sarebbe adattato e suggerire come ottimizzarlo. Durante il cantiere, il modello è stato utilizzato da ciascun subappaltatore per coordinare e verificare il proprio lavoro, mantenendo un team di oltre 500 persone nei tempi previsti senza un singolo errore o problema.
“Questo flusso di lavoro ha consentito ai team di fornire un flusso di idee innovative durante tutto il processo.” – sottolinea Gabe Oliver, Vicepresidente, GCS Sigal – “Se avessimo solo piani 2D, questo progetto sarebbe stato impossibile.”

Lo studio di progettazione
Situato a Washington DC (USA), Cox Graae + Spack Architects offre una gamma di servizi di design, tra cui progettazione architettonica, conservazione storica, design d’interni, design urbano e pianificazione territoriale. La clientela dello studio comprende agenzie pubbliche, committenti privati, istituzioni e agenzie governative, promotori immobiliari, società di trasporto.

 

Il progetto in breve
Duke Ellington School of the Arts
Luogo: Washington, DC (USA)
Tipologia: Edifici culturali
Committente: DC Public Schools, Duke Ellington School of the Arts
Progettazione architettonica: Cox Graae + Spack Architects – LBA (join venture)
General Contractor: GCS-SIGAL Llc
Strutture: RESTL Designers, Inc.
Ingegneria civile: AMT Llc
Ingegneria elettrica e meccanica: Global Engineering Solutions
Progettazione paesaggistica: Landscape Architecture Bureau
Superficie: 265,000 piedi quadrati
Importo: 161 milioni di dollari
Crediti immagini: Photo © Chris Ambridge

 

 

 

mm

Lavoro nel settore della comunicazione b2b da alcuni anni sia per testate giornalistiche che agenzie di comunicazione. Focus della mia attività è il confronto quotidiano con le nuove modalità di gestione ed elaborazione delle informazioni, le nuove tecnologie digitali, le trasformazioni in corso nelle professioni e nell’industria.