Giacomo Bergonzoni, Open Project: è necessaria una maggiore sensibilizzazione sul tema del BIM

La manifestazione Digital& BIM Italia, alla sua seconda edizione, ha un’importanza fondamentale per l’industria delle costruzioni italiana. Abbiamo finalmente un evento che da importanza alla digitalizzazione, questione che sta diventando cruciale in tutte le industrie e quindi anche in quella della costruzione e della progettazione architettonica strutturale e impiantistica”. Ad affermarlo è Giacomo Bergonzoni, BIM Manager di Open Project che ha partecipato in fiera sia come visitatore sia come relatore in diversi convegni.

All’interno della conferenza internazionale – spiega – ho presentato l’esperienza di Open Project sui processi messi in atto per l’implementazione del BIM, cercando di fare capire quali sono i punti fondamentali per procedere con l’introduzione di questa metodologia all’interno di uno studio di progettazione. Mi sono in particolare soffermato sulle peculiarità dell’utilizzo del BIM sul patrimonio esistente raccontando il progetto di digitalizzazione della pinacoteca di Cento”.

Secondo Giacomo Bergonzoni il nostro Paese è sulla strada giusta per un reale sviluppo del BIM: “In Italia abbiamo punte di eccellenza di rilevanza internazionale, al passo con l’estero, quello che manca nel nostro paese è il sistema della filiera completa che è meno aggiornato sulla questione della digitalizzazione rispetto altri paesi. Credo che sia necessario fare culture a livello più ampio per far capire davvero cosa vuol dire BIM”.

mm

Giornalista della redazione di BIMportale, professionista della comunicazione e del marketing per il settore AEC – Architetture Engineering & Construction. Ha lavorato per molti anni nell’editoria B2B dirigendo una delle principali testate specializzate per l’industria delle costruzioni, per la quale è stato autore di numerosi articoli, inchieste e speciali. Durante questa lunga esperienza editoriale ha avuto modo di vivere e monitorare direttamente l’evoluzione del settore e la sua continua trasformazione, lavorando a stretto contatto con i principali protagonisti del mercato: imprese edili, progettisti, committenti, produttori. Su tali premesse nel 2007 ha fondato l’agenzia di comunicazione e marketing Sillabario, che si occupa delle attività di comunicazione e ufficio stampa di importanti marchi industriali del settore delle costruzioni.