Museum of Pop Culture di Seattle

L’edificio del MoPOP, il Museo della Cultura Pop, non passa certo inosservato a Seattle. Nato nel 2000 come “Experience Music Project and Science Fiction Museum and Hall of Fame”, il Museum of Pop Culture (MoPOP) è stato finanziato e fondato da Paul Allen, il cofondatore di Microsoft insieme a Bill Gates che ha contribuito a realizzare a Seattle diversi musei e luoghi di interesse pubblico.
L’edificio si trova nel centro della città, accanto allo Space Needle, il simbolo cittadino, ed è stato progettato da Frank O. Gehry, architetto di fama internazionale noto per alcuni progetti iconici come il Guggenheim di Bilbao e il Walt Disney Concert Hall di Los Angeles.
Il MoPOP di Seattle è forse l’opera più “sgargiante” dell’architetto: l’edificio ha una superficie di 13.000 m2 dislocati su diversi livelli, che ospitano collezioni e oggetti della cultura fantasy, horror, musicale, spaziando in tutto quello che è semplicemente considerata “pop culture”.
In un mix di trame, materiali e colori, l’esterno dell’edificio è stato realizzato con un rivestimento ondulato di tremila pannelli, costituiti da 21mila scandole in acciaio inox e alluminio verniciato, tagliate e sagomate singolarmente. Le loro finiture individuali rispondono a diverse condizioni di luce e sembrano cambiare se guardate da angolazioni differenti: è così che l’opera celebra la creatività e la continua evoluzione della cultura.
Per realizzare questo design all’avanguardia e insolito, l’architetto Frank O. Gehry e l’impresa costruttrice, l’americana Hoffman, hanno adottato tecnologie innovative e hanno sperimentato l’uso del BIM nella costruzione.
La sfida era quella di realizzare un progetto rivoluzionario, più simile a una scultura che a un edificio, proprio nel mezzo del centro di Seattle, in un sito urbano affollato da persone, aziende e altre attrazioni, e con le complessità del traffico della monorotaia cittadina che attraversava direttamente il cantiere (i cui binari  oggi attraversano l’edificio).
Durante ogni fase del progetto, Hoffman ha implementato piani dettagliati di sicurezza e logistica per far sì che, nei tre anni di cantiere, l’area potesse continuare a rimanere aperta, ospitare concerti, eventi speciali e migliaia di visitatori.

Il progetto in breve
Museum of Pop Culture
Luogo: Seattle, WA (USA)
Committente: Vulcan Northwest, The Paul Allen Group
Architetto: Frank O. Gehry and Associates, Santa Monica, California
Progetto architettonico: LMN Architects, Frank Gehry & Associates, The Miller Hull Partnership
Impresa costruttrice: Hoffman
Superficie: 13.000 m2

 

 

 

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, lavora da molti anni nell’editoria B2B per la stampa tecnica e specializzata. Ha scritto a lungo di tecnologia, business e innovazione. Oggi orienta la sua professione nel campo delle tecnologie applicate alla progettazione architettonica e all’imprenditoria delle costruzioni.