Allplan Bridge 2021

Gallery

Allplan presenta Allplan Bridge 2021: la nuova release delinea per la prima volta il processo BIM completo per progettare i ponti. La nuova versione consente agli ingegneri di lavorare con un’unica soluzione, dalla creazione del modello parametrico 4D all’analisi strutturale e la progettazione dell’armatura e dei particolari costruttivi. Oltre alle migliorie nella funzionalità di modellazione e alla considerazione degli effetti del sisma, il dimensionamento secondo l’Eurocodice integra l’analisi strutturale, la progettazione e la definizione dei particolari costruttivi.

Con Allplan Bridge nasce una piattaforma completamente nuova, il più facile possibile da usare e studiata per ottenere flussi di lavoro efficienti. La collaborazione interdisciplinare migliora grazie all’utilizzo di un modello di ponte comune per l’analisi strutturale e la progettazione. Il modello parametrico e le fasi di progettazione ampiamente automatizzate riducono drasticamente il tempo necessario per l’elaborazione, in particolar modo per apportare modifiche al progetto.

La nuova release rende la modellazione ancora più precisa e rapida. Ad esempio, è possibile spostare stazioni e rappresentare in modo interattivo la sezione trasversale in qualsiasi punto lungo una struttura. Inoltre, utilizzare un’eccentricità longitudinale per definire la geometria dei punti dei trefoli minimizza il numero di stazioni necessarie.

Allplan Bridge 2021 utilizza il metodo di analisi multimodale con spettro di risposta per valutare gli effetti del carico sismico. La soluzione consiste in due attività distinte nelle operazioni di calcolo: in primo luogo, la definizione delle modalità naturali rilevanti del sistema strutturale e in secondo luogo la valutazione dello spettro di risposta previsto dal dimensionamento.

Non appena sono stati calcolati gli effetti globali e creati gli inviluppi, il progettista può utilizzare le funzionalità di dimensionamento riferite alla norma per determinare l’armatura richiesta. Quando l’area di armatura è stata calcolata oppure indicata manualmente, le verifiche SLU (stati limiti ultimi) e SLE (stati limite di esercizio) possono essere eseguite in base alla norma EN e, per le verifiche di capacità flessionale SLU, anche in base alla norma AASHTO LRFD.

Nell’analisi delle fasi costruttive delle strutture in cemento armato e quelle precompresse è molto importante considerare correttamente gli effetti legati al tempo. In Allplan Bridge il calcolo della viscosità e del ritiro del calcestruzzo e del rilassamento dell’acciaio precompresso è conforme alle normative e ora è disponibile anche per lo standard cinese e coreano.

Video

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, lavora da molti anni nell’editoria B2B per la stampa tecnica e specializzata. Ha scritto a lungo di tecnologia, business e innovazione. Oggi orienta la sua professione nel campo delle tecnologie applicate alla progettazione architettonica e all’imprenditoria delle costruzioni.