GARC: con il BIM massima efficienza in tutti i processi dell’impresa

Fondata nel 1975, in 45 anni di attività l’impresa di costruzioni GARC Spa ha raggiunto altissimi livelli di specializzazione progettando e costruendo edifici per uso civile e industriale e fornendo servizi di gestione ambientale. Le conoscenze tecniche e le dotazioni strumentali unite alle capacità organizzative, hanno permesso alla società di realizzare opere di elevata complessità e qualità nella veste di General Contractor. GARC è un’impresa dinamica che crede e investe nelle nuove generazioni, destina grandi risorse alla formazione e alla sicurezza.

Nel quadro delle attività aziendali GARC, quanta importanza riveste l’informatizzazione dei processi? Risponde Andrea Grillenzoni, Direttore Generale di GARC: “La tecnologia è un perno importante del nostro agire e ha avuto un’influenza forte anche nei nostri processi organizzativi. Data l’importanza dei progetti che andiamo a realizzare una gestione informatizzata dei processi è senza dubbio fondamentale per il nostro lavoro. Abbiamo quindi implementato un sistema di gestione altamente integrato per permettere di analizzare e utilizzare i dati inseriti nel sistema collegandoli con tutti i processi organizzativi”.

L’evoluzione del mondo delle costruzioni ha reso il cantiere, un luogo più complesso non solo dal punto di vista tecnologico ma anche sotto il profilo gestionale. Quali vantaggi si possono ottenere per un’impresa di costruzioni dall’utilizzo di software specifici e aggiornati? “Parcellizzazione delle lavorazioni, tecniche complesse, forniture, analisi dei costi, controllo dei processi: tutti fattori che concorrono a rendere la gestione dell’intervento, nei suoi ormai numerosissimi risvolti, un’attività che necessita di strumenti e soluzioni adeguati a tenere il passo della sua complessità”, sottolinea Andrea Grillenzoni.

 Il passaggio da metodi tradizionali a una gestione informatizzata è una scelta che parte da esigenze ben precise. “Gestire una grande mole di dati quale quella oggi tipica di un progetto necessita di sistemi informativi adatti e molto performanti” – afferma Fabrizio Bosi, Responsabile Ufficio Ingegneria di GARC –  “Caratteristiche che abbiamo trovato nelle soluzioni software TeamSystem Construction che quindi abbiamo scelto come partner per gestire e sviluppare la nostra attività. Oggi gestiamo così il 90% dei processi aziendali. Nei processi di progettazione, preventivazione e produzione utilizziamo CPM – Construction Project Management integrato con il modulo QTO (Quantity Take Off) e riusciamo a importare i modelli realizzati con i software di authoring per la progettazione BIM all’interno del programma gestionale con un notevole aumento della capacità mensile di preventivazione e contabilizzazione. Stiamo gestendo poi sempre con questo software n i processi degli acquisti, dell’amministrazione e dell’area finanziaria”.

Un nuovo approccio gestionale, quello di GARC, che vede anche la scelta del BIM – Building Information Modeling. “La riuscita di questo cambio di paradigma è stata possibile grazie all’implementazione del BIM nei nostri processi lavorativi”. – afferma Roberto Grillenzoni, Responsabile Sviluppo Mercati e Direttore Tecnico di GARC –  “Il BIM si combina bene con la nostra filosofia di lavoro che punta sulla collaborazione e la condivisione tra tecnici proprietà e impresa per lavorare tutti insieme ognuno a seconda delle sue competenze e professionalità con un intento comune. Puntiamo ad avere completamente integrati in un modello BIM anche il 4D, 5D, 6D e 7D; non solo quindi un’ottimizzazione della pianificazione dei tempi e dei costi ma anche la possibilità di verificare e migliorare i processi per raccogliere informazioni sulle prestazioni energetiche delle strutture, verso la completa gestione operativa del bene edilizio dalla sua progettazione alla demolizione per l’intero ciclo di vita. Per fare un esempio recente, grazie a questo approccio e a questo metodo abbiamo realizzato in soli 6 mesi un prestigioso edificio industriale da 56mila metri quadrati a Imola”.

 

mm

Lavoro nel settore della comunicazione b2b da alcuni anni sia per testate giornalistiche che agenzie di comunicazione. Focus della mia attività è il confronto quotidiano con le nuove modalità di gestione ed elaborazione delle informazioni, le nuove tecnologie digitali, le trasformazioni in corso nelle professioni e nell’industria.