La Dubai Opera parla il linguaggio del BIM

Progettato dallo studio Atkins con un massiccio utilizzo della metodologia BIM per la gestione delle complesse geometrie che ne caratterizzano l’architettura, la recentemente inaugurata Dubai Opera è stata concepita come location trasversale capace di adattarsi a performance liriche, classiche, moderne, convention ed eventi. Questa innovativa struttura multifunzione da 2.000 spicca per l’iconica forma architettonica che richiama la tradizionale barca dhow, una scelta formale che oltre a spiccare per la ricercatezza del design è un omaggio alla tradizione commerciale, di pesca e di raccolta delle perle che fanno parte della cultura locale. Così come il dhow ha contribuito a rendere la città dinamica e moderna, così la bellezza di Dubai Opera mira ad arricchire l’orgoglio e la qualità della vita dell’Emirato.

La struttura è caratterizzata da spazi flessibili che si prestano a diversi utilizzi: da teatro con proscenio ad arco a sala per concerti acustici, passando per un ampio spazio aperto della grandezza di 2.000 mq. Questa facilità nella trasformazione permetterà a Dubai Opera di ospitare una grande varietà di eventi, tra cui opere, balletti, concerti classici e moderni, sfilate, spettacoli dal vivo, musical, conferenze, esposizioni e mostre. A corredo della sala centrale, sono stati progetti altri imperdibili spazi, come il ristorante con giardino sul tetto, da cui godere una suggestiva vista sul Burj Khalifa e le fontane sottostanti.

La concentrazione di spazi e funzioni all’interno dell’edificio, le fitte strutture in acciaio e l’elevato numero di elementi mobili ospitati fra cui pavimentazioni, partizioni verticali e controsoffitti liberamente riconfigurabili in modo da modificare le funzioni di volta in volta ospitate hanno richiesto un elevatissimo grado di precisione nella definizione dei dettagli esecutivi, esigenza quest’ultima soddisfatta dall’utilizzo della metodologia BIM su piattaforme software quali Grasshopper e Rhino per la modellazione tridimensionale e Revit per il coordinamento complessivo del progetto.






 

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.