Milano-Cortina 2026: al via la prima opera

A novembre 2022 inizieranno i lavori per la costruzione dell’Arena Santa Giulia edificio chiave delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. La struttura potrà ospitare 16mila persone. La nuova Arena sarà realizzata da Eventim, azienda tedesca leader nei servizi di biglietteria e spettacoli dal vivo che gestirà direttamente l’impianto una volta inaugurate le olimpiadi.

Il nuovo edificio è realizzato su uno spazio di circa 50mila metri quadrati nel quartiere Santa Giulia e oltre ai posti interni avrà a disposizione anche un’arena esterna con una capienza di 10mila persone per gli eventi all’aperto. Un piano dell’edificio accoglierà qualche ristorante e servi per i clienti.

“Abbiamo stimato di ospitare tra i 130 e i 200 eventi all’anno– ha spiegato Klaus- Peter Schulenberg, Ceo di Cts Eventim durante la presentazione alla stampa della struttura – e sarà adatta per eventi sportivi, concerti e spettacoli”.

Per raggiungere l’arena con i mezzi pubblici sarà realizzata una nuova linea tranviaria che collegherà la stazione di Rogoredo e Santa Giulia. Non è ancora stato svelato come sarà la facciata dell’Arena la cui ideazione è in fase di definizione.

I lavori di costruzione dovrebbero durare tre anni e l’edificio sarà inaugurato a novembre del 2025 qualche mese prima dell’accensione della fiaccola olimpica.

 

 

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, dopo i primi anni a rincorrere notizie di cronaca e attualità ha deciso di fermarsi per seguire più da vicino il mondo dell’architettura e del design. Collabora con diverse testate di questo settore alla ricerca di progetti e nuove iniziative da raccontare e descrivere con una particolare attenzione alle idee più innovative approfondendo anche tematiche legante al rispetto dell’ambiente e alle fonti rinnovabili.