Non solo Gantt per la gestione dei tempi di progetto

Per una corretta programmazione e gestione dei tempi di progetto bisogna abbandonare la logica delle “caselline dei fogli di calcolo colorate” a favore di una corretta programmazione. Gli strumenti esistono da anni e sono sempre più performanti, la carenza in Italia è tutta nel know how di chi deve operare correttamente.

A seguire l’attività di scomposizione del progetto in una work breakdown structure (WBS) e una corretta redazione del “dizionario” della WBS si deve procedere con il sequenziare le attività, stimandone la durata ed i vincoli logici di inizio e fine.
Per definizione le attività sono le parti di lavoro elementari di un progetto. Anch’esse possono essere convenzionalmente definite, e talvolta aggregate in componenti superiori, o suddivise in parti inferiori detti “task”, nonostante l’uso del termine non segua una convenzione comune.

Continua a leggere

mm

Dopo aver lavorato per 15 anni in primarie aziende di costruzioni generali in ambito nazionale come Capo contabile dei lavori, Direttore di cantiere, ricoprendo ruoli funzionali di Quadro e di Dirigente e come Direttore amministrativo per controllo costi e controllo di Gestione Aziendale,

nel 2010 fondo la Cost Control che si occupa di consulenza in Project & Program Management nel settore edile collaborando con primarie imprese di costruzioni a livello nazionale.

Sono certificato AIF (Associazione Italiana Formatori) N° 578 del 29/01/2016 e iscritto al Registro dei Formatori italiani.

Sono responsabile del Comitato di settore (Edilizia e Infrastrutture) (2017 -2018) del PMI Rome Italy Chapter (Project Management Institute) iscr. N° 2540515.

Sono certificato Project Manager secondo le norme ISO UNI 21500 e UNI 11648 da Cepas e iscritto sul registro Accredia.

Sono editorialista sul Sole 24 Ore – Edilizia & Territorio da Luglio 2014.

Curo da giornalista una rubrica di innovazione digitale nel mondo delle costruzioni sulla rivista Imprese Edili dell’editrice Tecniche Nuove.

Organizzo e sono formatore in Ordini, Collegi professionali e Associazioni di categoria edili di corsi di Project management Construction tramite il brand PM215.com

Erogo formazione su tecniche di PM nelle costruzioni e di metodi e integrazioni BIM per la parte 4D e 5D.

Sono coautore del libro Project Management in edilizia e nelle costruzioni civili – DEI.

Sono Vice Presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Infrastrutture di Confassociazioni.