Sardegna, al via i corsi BIM

 

L’edilizia sassarese si prepara a recepire il BIM, la novità introdotta dal nuovo codice degli appalti che promette opere pubbliche a costi più bassi e tempi più celeri. Dal prossimo 12 gennaio la Scuola Edile del nord Sardegna avvierà un primo corso di sessanta ore per iniziare a formare una delle figure professionali in grado di maneggiare le principali novità: si tratta del cosiddetto “Bim Operator” che attraverso l’apprendimento dell’uso del software Autodesk Revit sarà in grado di gestire modelli digitali tridimensionali e informativi. Al termine del corso si potrà conseguire la certificazione professionale. L’attività di formazione è a pagamento per un numero massimo di undici partecipanti. il corso sarà replicato nelle sedi di Olbia, Oristano, Nuoro e Cagliari.

«Negli ultimi dieci anni nel Sassarese l’edilizia ha perso circa 8mila posti di lavoro“, spiega Cristina Costa, presidente della Scuola Edile del Nord Sardegna. “Con questo corso ci rivolgiamo a un’utenza che ha bisogno di aggiornamento per essere di nuovo competitiva sul mercato fornendo anche un valore aggiunto alle imprese adeguandole agli standard nazionali. Inoltre, nonostante l’introduzione nel Codice degli Appalti, la nostra attenzione non è rivolta esclusivamente alle imprese che operano nel settore pubblico: l’orientamento è quello di sensibilizzare anche quelle che operano nei lavori privati, cercando di far passare il messaggio che l’utilizzo di questo metodo è di notevole aiuto per controllare ogni fase, dalla progettazione all’esecuzione dei lavori, riducendo notevolmente le inefficienze. Infine, è aperta l’interlocuzione con gli enti pubblici/stazioni appaltanti affinché si possa formare il personale degli Uffici tecnici che recepiranno i progetti BIM. Insomma, è l’intero sistema fatto da progettisti, imprese, enti appaltanti, che si deve far trovare pronto per cogliere le opportunità di questa innovazione fondamentale per il nostro settore”.

Il primo modulo del corso fornirà la conoscenza di base per l’utilizzo del software. Il secondo consentirà di creare modelli digitali parametrici e formulare la documentazione di progetto. Il terzo sarà esclusivamente applicativo su un caso di studio. Questo perché il nuovo codice degli appalti prevede il progressivo uso di metodi e strumenti specifici come quelli di modellazione per l’edilizia. L’intenzione del legislatore è quella di incentivare l’utilizzo di piattaforme digitali e software per la gestione dell’intero ciclo di vita degli edifici e delle infrastrutture a partire già dalla fase progettuale.

 

Summary
Sardegna, al via i corsi BIM
Article Name
Sardegna, al via i corsi BIM
Description
Dal prossimo 12 gennaio la Scuola Edile del nord Sardegna avvierà un primo corso di sessanta ore indirizzato alla formazione della figura professionale del Bim Operator
Author
mm

Giornalista della redazione di BIMportale, professionista della comunicazione e del marketing per il settore AEC – Architetture Engineering & Construction. Ha lavorato per molti anni nell’editoria B2B dirigendo una delle principali testate specializzate per l’industria delle costruzioni, per la quale è stato autore di numerosi articoli, inchieste e speciali. Durante questa lunga esperienza editoriale ha avuto modo di vivere e monitorare direttamente l’evoluzione del settore e la sua continua trasformazione, lavorando a stretto contatto con i principali protagonisti del mercato: imprese edili, progettisti, committenti, produttori. Su tali premesse nel 2007 ha fondato l’agenzia di comunicazione e marketing Sillabario, che si occupa delle attività di comunicazione e ufficio stampa di importanti marchi industriali del settore delle costruzioni.