Il BIM e la gestione temporale del progetto: la pianificazione del cantiere

Uno dei principali vantaggi legati all’utilizzo di un software BIM oriented è la possibilità di suddividere la vita di un edificio in fasi che consentono di gestire la temporalità di un progetto. Questa suddivisione permette di indicare e registrare per ciascun elemento che lo costituisce le informazioni che riguardano la fase di creazione checorrisponde al momento in cui l’elemento viene inserito nel progetto.
Le informazioni contenute nel modello 3D del progetto sviluppato con un approccio BIM rappresentano il punto di riferimento base anche per la gestione della fase di esecuzione delle opere in cantiere. Per ogni stadio si può conoscere la tipologia e la quantità dei materiali necessari alla costruzione, pianificando meglio la successione degli ordini ai fornitori, e gli anticipi in funzione dello stato avanzamento lavori. Questi dati permettono una puntuale verifica di tutte le attività esecutive di cantiere e il puntuale aggiornamento del giornale lavori.
Le stesse informazioni potrebbero essere anche utili per la gestione dello spazio all’interno del cantiere.
Continua a leggere

 

mm

Ha lavorato 15 anni in primarie aziende di costruzioni generali in ambito nazionale come Capo contabile dei lavori, Direttore di Cantiere ricoprendo ruoli funzionali di Quadro e di Dirigente e come Direttore Amministrativo per controllo di Gestione Aziendale,

Nel 2010 inizia la libera professione occupandosi di Consulenza e Temporary management in Project & Program Management nel settore Edile collaborando con primarie imprese di costruzioni a livello nazionale.

E’ certificato Project Manager da Cepass al Registro N° 60 ed iscritto ad Accredia.

E’ certificato AIF (Associazione Italiana Formatori) N° 578 del 29/01/2016 ed è iscritto al registro dei Formatori Professionisti Italiani.

Scrive come giornalista pubblicista ed editorialista per Imprese Edili di Tecniche Nuove ed Edilizia e Territorio del Il Sole24 Ore.

Membro esterno/consulente speciale delle commissioni di Project Management degli Ordini degli Ingegneri delle province di Teramo e di Roma.

Eroga, formazione su tecniche di pM nelle costruzioni e di metodi ed integrazioni BIM per la parte 4D e 5D.

Coautore del libro Project Management in edilizia e nelle costruzioni civili – DEI Tipografia del genio civile.

E’ speaker e moderatore ad eventi pubblici nel mondo dell’edilizia e delle infrastrutture con diverse partecipazioni televisive su canali Nazionali e Regionali

E’ Vice Presidente Esecutivo dell’Osservatorio Nazionale sulle Infrastrutture di Confassociazioni