Bimode sceglie TeamSystem CPM per il BIM 5D

Bimode è uno studio associato di progettazione edilizia fondato nel 2014 a San Lazzaro di Savena (BO), che oggi conta 9 collaboratori. Ha una forte specializzazione in ambito sanitario, settore nel quale si occupa della progettazione integrata di progetti anche molto complessi. Bimode ha scelto fin dall’inizio della sua attività di adottare la metodologia BIM e, per gestire gli aspetti di preventivazione, quantity take off, analisi dei costi e budget, ha implementato il software TeamSystem Construction Project Management, come racconta l’Ing. Fabio Penacchioni in questa intervista.

Come e quando nasce la vostra attenzione nei confronti del BIM?
Nel 2013, al momento della fondazione, il nostro studio ha deciso di adottare la metodologia BIM e dal 2014 progettiamo in BIM qualsiasi tipo di intervento. Siamo stati tra i precursori nella nostra zona, a livello regionale. Abbiamo fatto questa scelta con un’ottica che guarda alla tecnologia e non all’imposizione normativa, perché credevamo nel sistema e ci siamo quindi mossi con un certo anticipo rispetto a molti altri attori della filiera in Italia. Oggi sul mercato siamo riconosciuti come professionisti in grado di operare in BIM a ottimi livelli, abbiamo una sorta di referenza consolidata in fatto di progettazione BIM in ambito sanitario. Tanto che negli ultimi anni abbiamo sviluppato corsi informativi anche presso le Pubbliche Amministrazioni con cui lavoriamo, per supportare l’implementazione della tecnologia BIM nei loro uffici.
Certamente, i tempi stanno cambiando, la sensibilità nei confronti del BIM è in aumento, anche se in gran parte questo è dovuto alla progressiva introduzione dell’obbligatorietà. Non tutti hanno ancora compreso che il BIM consente di sviluppare un progetto migliore e offre dei vantaggi in termini di gestione informativa e correttezza.

Come si inserisce TeamSystem CPM BIM nel vostro processo?
Nel 2017 abbiamo avuto l’opportunità di progettare il pronto soccorso dell’ospedale di Bentivoglio, in provincia di Bologna. Abbiamo ritenuto fosse una commessa che si prestava per una prima sperimentazione efficace dell’implementazione del BIM per il quantity take off, che ha quindi affiancato lo sviluppo in BIM del progetto edile e strutturale. È stato il primo intervento in cui il BIM ci ha consentito un’efficiente gestione dei processi di preventivazione e controllo della commessa, è stato tra i progetti più sperimentali in quel momento.
All’inizio ci siamo interfacciati più di una volta con l’ufficio sviluppo di TeamSystem, che ha messo a punto l’applicazione secondo i riscontri da noi forniti. Da allora, ogni volta in cui è necessario e c’è la possibilità di sviluppare un progetto in cui anche la preventivazione sia in BIM, utilizziamo TeamSystem Construction Project Management.

Quali motivazioni, in particolare, vi hanno spinto a scegliere proprio il software TS CPM?
Utilizzo i software TeamSystem Construction da oltre vent’anni, ho seguito la crescita del marchio STR, ho vissuto l’innovazione di CPM. Naturalmente al momento della scelta ho guardato anche i prodotti concorrenti, ma essendomi sempre trovato bene con l’utilizzo dei sistemi TeamSystem la decisione è andata a favore di CPM, e a oggi posso confermare la soddisfazione nei confronti del software che abbiamo implementato.

Quali sono le funzionalità più utili alle vostre esigenze?
TeamSystem Construction Project Management è una software BIM completo, noi utilizziamo i pacchetti di preventivazione, contabilità, analisi, BIM, capitolato, crono programma e anche di piano di manutenzione (anche se quest’ultimo è quello che ci viene chiesto meno dalla committenza).

A quale progetto state lavorando con CPM
Attualmente stiamo gestendo una commessa in cui dovremo seguire anche l’aspetto del 4D, del controllo dei tempi in corso d’opera e della programmazione delle fasi, basando interamente tutto su un modello BIM. Utilizzeremo il modulo Programmazione Lavori 4D integrato in CPM e, a seconda delle esigenze del committente e della complessità dei lavori, se verrà richiesto valuteremo l’integrazione con SYNCHRO Pro.

mm

Lavoro nel settore della comunicazione b2b da alcuni anni sia per testate giornalistiche che agenzie di comunicazione. Focus della mia attività è il confronto quotidiano con le nuove modalità di gestione ed elaborazione delle informazioni, le nuove tecnologie digitali, le trasformazioni in corso nelle professioni e nell’industria.