Quando il Computational Design incontra il BIM: introduzione a Dynamo

Strategie Digitali organizza a Torino per i giorni 12 e 19 Febbraio 2019 in collaborazione con la Fondazione dell”Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino il corso  “Quando il Computational Design incontra il BIM: introduzione a Dynamo, visual scripting per Revit“. L’evento, che  avrà una durata di 16 ore complessive, mira a presentare ai partecipanti tutti i fondamentali del programma, analizzarne i campi di applicazione più interessanti e gettare le basi per il futuro apprendimento.

Il Computational Design, ovvero la progettazione attraverso algoritmi, è una disciplina che sta acquisendo sempre maggiore importanza nel settore della progettazione e delle costruzioni. Il termine Computational BIM, di creazione più recente, fa riferimento all’applicazione di questo metodo al modello BIM. Autodesk Dynamo è un applicativo di Visual Scripting per Autodesk Revit. Il Visual Scripting è un particolare approccio al Computational Design accessibile anche a utenti che non hanno basi di programmazione e scienze informatiche. L’interfaccia grafica consente di programmare il software senza dover scrivere righe di codice. Il corso porterà lo studente a muovere i primi passi in questo campo, comprenderne i meccanismi, le potenzialità e i punti di forza in uno workflow BIM, e getterà inoltre le basi per proseguire con l’utilizzo del software in autonomia. Le lezioni, tenute da Claudio Vittori Antisari, dimostreranno le funzionalità e le potenzialità del software attraverso una serie di workflow, mutuati da numerosi anni di esperienza professionale. Gli esercizi si baseranno sulla risoluzione di problemi concreti e quotidiani della pratica professionale.

Come in ogni corso sviluppato da Strategie Digitali, verrà rilasciato ai partecipanti tutto il materiale utilizzato a lezione e le registrazioni del corso. Per ulteriori informazioni e iscrizioni, visitare questo link.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.