Master BIM dell’Università degli Studi di Firenze

Per l’anno accademico 2021/2022 il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze propone la quarta edizione del Master di secondo Livello dal titolo: “BIM per la gestione di processi progettuali collaborativi in edifici nuovi ed esistenti” che si fonda sulle esperienze didattiche e di ricerca maturate da tempo da un gruppo di docenti e ricercatori nell’area dell’Architettura, dell’Ingegneria Civile e dell’Ingegneria Industriale.

Il corso Master si propone di formare figure professionali nell’ambito dell’AEC (Architecture, Engineering Construction and Operation) in grado di gestire l’informazione e operare all’interno di processi BIM-based nelle varie fasi del ciclo di vita di un edificio o di una infrastruttura (Design, Construction, Operation, Dismiss).

Il corso Master si articola in 60 CFU (credito formativo universitario) e si svolgerà in unico periodo didattico da febbraio ad ottobre con una interruzione estiva (luglio-agosto). Nel I periodo didattico verranno affrontati in lezioni frontali gli argomenti teorici di base sulle metodologie BIM per la comprensione dell’intero ciclo di produzione dell’informazione (IDC); verranno quindi forniti mediante attività di laboratorio e di training sulle principali applicazioni software BIM, gli strumenti operativi per l’implementazione di modelli BIM e la gestione dell’informazione di progetto e costruzione. Nel II periodo didattico a partire dall’interruzione estiva è previsto lo svolgimento dello stage formativo presso enti pubblici o privati, che consentirà allo studente di entrare in contatto con team di lavoro, che sviluppano processi BIM-based di gestione del progetto e/o della costruzione; in questo periodo didattico è prevista anche la compilazione della tesi.

L’attività di laboratorio costituirà l’elemento di collegamento didattico trasversale tra i differenti ambiti di applicazione del BIM affrontati nelle lezioni frontali dai docenti dei singoli moduli didattici. In particolare si svolgeranno due tipi di attività:
A) Sperimentazione delle piattaforme BIM più avanzate riferite agli specifici BIM Uses individuati come caratterizzanti il corso Master con utilizzo dei software ad essi dedicati. L’attività sarà quindi dedicata prevalentemente all’apprendimento dei software, che potrà essere svolta anche da esperti provenienti da differenti partner tecnologici.
B) Sperimentazione di un processo di progettazione concorrente in modalità BIM-based. Verrà pertanto sviluppata un’attività didattica che prevede la simulazione di processi di formazione dell’informazione progettuale attraverso la creazione di modelli BIM integrati di un progetto di edificio nuovo o esistente, riferiti ai seguenti BIM Uses: 1. Existing Condition Modeling 2. Design Authoring 3. Engineering Analysis (Energy Analysis, Structural Analysis) 4. 3D Coordination, 5. Construction System Design (Virtual Mockup) 6. Phase Planning and Programming 7. Cost Estimation 8. Asset Management 9. Building Maintenance Scheduling.

Durante le attività di laboratorio sarà possibile simulare processi di ingegneria concorrente tra i vari gruppi di studenti, lavorando su piattaforme collaborative (ACADdat) in work-sharing di condivisione dei dati in cloud.

Termine presentazione domanda di partecipazione: 4 ottobre 2021
Inizio lezioni corso: 18 febbraio 2022
Termine lezioni corso: 29 ottobre 2022

Scarica la brochure informativa

Sito ufficiale  https://www.lbimunifi.it/

 

 

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, dopo i primi anni a rincorrere notizie di cronaca e attualità ha deciso di fermarsi per seguire più da vicino il mondo dell’architettura e del design. Collabora con diverse testate di questo settore alla ricerca di progetti e nuove iniziative da raccontare e descrivere con una particolare attenzione alle idee più innovative approfondendo anche tematiche legante al rispetto dell’ambiente e alle fonti rinnovabili.