Torna Made Expo con un’area dedicata a BIM e nuove tecnologie

MADE expo, la fiera di riferimento per il settore della progettazione, dell’edilizia e delle costruzioni, che avrà luogo a fieramilano, Rho, dal 22 al 25 novembre 2021, sarà l’occasione per raccontare il momento di importante evoluzione del mondo delle costruzioni.

Sarà una fiera trasversale a tutto il comparto delle costruzioni, come illustrato in occasione della conferenza stampa di presentazione della manifestazione da Mario Franci AD Made eventi e Chief Revenue Officer Fiera Milano, Gianfranco Marinelli Presidente MADE eventi e Presidente FederlegnoArredo Eventi, Raffaele Cattaneo Assessore Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Regina De Albertis Presidente Assimpredil Ance, Marco Recalcati Head of Real Estate Italy UniCredit e Guido Faré Presidente Unicmi.

Il layout espositivo sarà suddiviso in quattro grandi aree tematiche, una delle quali sarà dedicata a tutta la componente riguardante le soluzioni hardware e software con l’area “MADE BIM & tecnologie”, per esplorare le nuove opportunità connesse all’uso del Building Information Modeling nei processi di progettazione, costruzione e manutenzione delle opere.

Le altre aree tematiche sono: “MADE porte, finestre e chiusure” per serramentisti, progettisti, rivenditori e imprese di costruzione; “MADE involucro e outdoor”, dedicata ai sistemi di copertura e di facciata opachi e trasparenti, al settore del vetro e delle schermature solari. E infine l’area “MADE costruzioni e materiali”, dedicata all’innovazione dei materiali, al loro efficientamento, dalla sostenibilità e alla sicurezza.

MADE expo, che per la prima volta sarà organizzata direttamente da Fiera Milano, attraverso la società Made Eventi S.r.l., di proprietà di Fiera Milano (60%) e di Federlegno Arredo Eventi (40%), punta ad esprimere tutto il potenziale del comparto dell’edilizia ben rappresentato dalla fiera leader in Italia e una delle principali in Europa in grado di dar voce ad una Building Community rappresentata in Italia da oltre 700.000 imprese e più di 1 milione di addetti. Una rete di professionisti, progettisti, imprese di costruzione e produzione, artigiani, serramentisti, contractor e buyers che avranno la possibilità di visitare le oltre 300 aziende espositrici presenti nei padiglioni 1-2-3.

Una fiera multicanale

“C’è un desiderio diffuso di tornare a incontrarsi dal vivo, toccare con mano prodotti, sistemi e mostrare da vicino l’innovazione che nell’ultimo anno e mezzo non si è riusciti a fare vedere al mercato” ha commentato Mario Franci, amministratore delegato di Made Eventi S.r.l. e Chief Revenue Officer di Fiera Milano S.p.a. “Come sempre, oltre ai settori merceologici, MADE expo proporrà dei momenti di confronto B2B durante i quali saranno affrontati i temi della sostenibilità energetica, dell’innovazione nel settore dell’edilizia e delle costruzioni. Si parlerà anche di nuovi modelli di business dal punto di vista della progettazione e dell’impiantistica. Inoltre, grazie agli innovativi servizi digitali, espositori, buyers e visitatori potranno vivere l’appuntamento fieristico sia in un formato fisico, sia in una versione digitale”.

Infatti, la multicanalità disponibile durante la visitazione alla manifestazione terrà connessi tutti i diversi attori fieristici attraverso una community consapevole che avrà accesso ad una nuova App di manifestazione, al My Matching – ai Webinar & Live Chat, al Blog di Manifestazione e al Digital Signage presente all’interno del quartiere fieristico di Fiera Milano a Rho. Inoltre, molti degli eventi e convegni saranno trasmessi in streaming sui canali digitali.

Focus sulla sostenibilità

MADE expo sarà anche l’occasione per ripensare il settore delle costruzioni in chiave sostenibile, puntando sull’innovazione e declinando il tema della sostenibilità sia a livello di materiali che di processi. Il mondo dell’edilizia è avviato a un futuro sempre più green, puntando a costruzioni più attente alla salute e all’impatto ambientale.

“Il futuro delle costruzioni ha un filo rosso che attraversa comparti diversi in tutte le dimensioni e specificità” dice Regina De Albertis, presidente Assimpredil Ance. “Per noi guardare alla sostenibilità equivale a dare il giusto valore al fare impresa. Questo vuol dire tener presenti contemporaneamente tre pilastri fondamentali: quello sociale, perché l’edilizia sia la protagonista della creazione di comunità davvero umane; quello ecologico, perché l’eco sistema nel quale andiamo ad operare deve essere tutelato e rispettato; infine, l’aspetto economico, perché l’ondata di rigenerazioni oltre a contrastare l’emergenza climatica porterà benefici in termini di sviluppo delle imprese e di contrasto alla povertà energetica. Un aspetto fondamentale, che attraversa tutti gli altri tre, è quello della collaborazione: noi guardiamo all’intera filiera sostenibile, perché se questi valori sono abbracciati da tutti gli stakeholder (fornitori inclusi) si innescherà un volano virtuoso che porterà alla realizzazione di una società più circolare e responsabile.”

Made Expo si terrà nelle stesse date di altre due manifestazioni del settore, Sicurezza e Smart Building Expo. Un unico biglietto che permetterà di ottimizzare investimenti, tempi di visita e risorse, massimizzare le occasioni di confronto e aggiornamento, ma soprattutto offrire al mondo dei progettisti e degli installatori una proposta a 360 gradi. L’appuntamento è dunque a Fiera Milano dal 22 al 24 novembre 2021 per Sicurezza e Smart Building Expo e dal 22 al 25 novembre 2021 per Made Expo.

 

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, lavora da molti anni nell’editoria B2B per la stampa tecnica e specializzata. Ha scritto a lungo di tecnologia, business e innovazione. Oggi orienta la sua professione nel campo delle tecnologie applicate alla progettazione architettonica e all’imprenditoria delle costruzioni.