BIM e figure professionali: la norma UNI1602384 in Inchiesta Pubblica Finale

Dal 9 luglio cinque progetti di interesse della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio di UNI sono sottoposti all’inchiesta pubblica finale, fase fondamentale del processo di elaborazione delle norme. L’inchiesta terminerà venerdì 7 settembre, data entro la quale è possibile inviare commenti. Dell’elenco fa parte, in particolare, la norma UNI1602384 “Edilizia e opere di ingegneria civile – Gestione digitale dei processi informativi – Parte 7: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure coinvolte nella gestione e nella modellazione informativa”, che riguarda le attività professionali di gestore dell’ambiente di condivisione dei dati (CDE Manager), gestore dei processi digitalizzati (BIM Manager), coordinatore dei flussi informativi di commessa (BIM Coordinator) e operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa (BIM Specialist). I requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework – EQF).
Il mantenimento, l’aggiornamento e l’evoluzione delle competenze necessarie a queste figure professionali sino a oggi non sono state subordinate a uno specifico percorso formativo e il professionista era tenuto a seguire percorsi autonomi o guidati di aggiornamento professionale continuo. Da qui la necessità della norma, elaborata in seno al GL 05 “Codificazione dei prodotti e dei processi costruttivi in edilizia”.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.