Il Bim come motore di una rivoluzione culturale

Grazie al Building Information Modeling, i dati che in ambito progettuale possono sembrare ambigui diventano certi e si trasformano in informazione. Parte da questa constatazione la riflessione di Pietro Baratono, Provveditore alle Opere Pubbliche Regione Lombardia e Emilia Romagna intervenuto al SAIE 2016 e intervistato dal giornalista Walter Mariotti. “Grazie al Bim i dati diventano informazione condivisa per tutti gli attori della filiera, cosa che prima non succedeva perché non esisteva un linguaggio comune. E’ uno sforzo potente – ha confermato Baratono – per renderlo effettivo c’è bisogno di formazione, di tempo e di un approccio graduale”.

L’intervista completa è disponibile a questo link

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.