BIM&DIGITAL Awards 2019: il premio di riferimento per il progetto digitale

Clust-ER Build e Digital&BIM Italia lanciano la terza edizione di BIM&DIGITAL Awards 2019, l’iniziativa speciale dedicata a chiunque operi nel settore dell’ambiente costruito e che abbia un progetto innovativo che sfrutta le nuove tecnologie e la metodologia BIM, al fine di migliorare le performance ed essere maggiormente competitivo sul mercato.

Come già annunciato da Bimportale, imprese, start-up, architetti, ingegneri, progettisti, studi professionali, società di servizio, università, enti di ricerca e tutte le aziende espositrici del DIGITAL&BIM Italia 2019 avranno tempo fino al 16 ottobre 2019 per partecipare, inviando la propria candidatura attraverso la piattaforma dedicata. In particolare, saranno tre i vincitori, selezionati da una giuria di esperti provenienti sia dal mondo accademico/universitario che da quello professionale, per ognuna delle otto categorie: Edifici Commerciali, terziario e di grande dimensione; Edifici Pubblici; Infrastrutture; Piccoli progetti; Interventi di restauro e valorizzazione del patrimonio; Iniziativa BIM dell’anno; Tecnologie digitali per il processo costruttivo e, novità di quest’edizione, la categoria dedicata al mondo della Ricerca. Per premiare le attività di sviluppo, infatti, verranno selezionate anche le tesi di Laurea Magistrale, Scuola di Specializzazione, Master e Dottorato sviluppate ed applicate su metodologie, strumenti, protocolli, sistemi, inerenti al BIM. Tra i criteri di assegnazione la Giuria valuterà principalmente fattori come l’impatto economico, la sostenibilità e il carattere innovativo.

L’iniziativa, che rientra tra gli eventi speciali del DIGITAL&BIM Italia 2019, in programma il 21 e 22 novembre 2019 presso il quartiere fieristico di Bologna, è patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna, ASSOBIM, BIM Foundation, Building Smart Italia,  CNAPPC, CNGeGL, l’Ordine degli Architetti di Bologna e l’Ordine degli Ingegneri di Bologna, e ha l’obiettivo, da un lato, di far conoscere i progetti e le opere che sfruttano le innovazioni tecnologiche e la metodologia BIM, al fine di migliorare le performance e rendere più efficace il processo di progettazione, realizzazione e manutenzione degli edifici e delle infrastrutture; dall’altro, di premiare aziende e start-up che hanno promosso nuovi strumenti e sistemi digitali per l’ambiente costruito in grado di ottimizzare il processo di rilievo, restituzione e visione, di  progettazione, realizzazione e manutenzione in particolar modo per gli interventi di recupero e restauro e che possano operare in ambiente BIM.

I vincitori saranno proclamati giovedì 21 novembre 2019, nell’ambito del DIGITAL&BIM Italia 2019.

“Siamo lieti di lanciare, in collaborazione con Clust-ER Build, la terza edizione del BIM&DIGITAL Awards 2019, un’iniziativa nata nel 2017 e che ormai si sta affermando tra gli operatori del settore come un vero e proprio must. – ha dichiarato Antonella Grossi, Exhibition manager dell’eventoRivolto ad aziende, start-up, progettisti, ingegneri, architetti, geometri, ma anche università ed enti di ricerca, le iscrizioni si sono appena aperte e c’è tempo fino al 16 ottobre per raccogliere i progetti e le opere più interessanti, che sfruttano le innovazioni tecnologiche e la metodologia BIM, permettendo di essere competitivi sul mercato. Obiettivo del concorso è, infatti, offrire un’occasione unica per tutti quelli che fanno della digitalizzazione e dell’innovazione per l’ambiente costruito la chiave del proprio successo, al fine di promuovere ulteriormente l’implementazione delle nuove tecnologie, in grado di ottimizzare i processi dell’intera filiera, dalla progettazione alla realizzazione, fino alla gestione in esercizio.”

 

mm

Giornalista della redazione di BIMportale, professionista della comunicazione e del marketing per il settore AEC – Architetture Engineering & Construction. Ha lavorato per molti anni nell’editoria B2B dirigendo una delle principali testate specializzate per l’industria delle costruzioni, per la quale è stato autore di numerosi articoli, inchieste e speciali. Durante questa lunga esperienza editoriale ha avuto modo di vivere e monitorare direttamente l’evoluzione del settore e la sua continua trasformazione, lavorando a stretto contatto con i principali protagonisti del mercato: imprese edili, progettisti, committenti, produttori. Su tali premesse nel 2007 ha fondato l’agenzia di comunicazione e marketing Sillabario, che si occupa delle attività di comunicazione e ufficio stampa di importanti marchi industriali del settore delle costruzioni.