Decreto Semplificazioni: le nuove regole sulle opere del PNRR

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Governance e Semplificazioni che stabilisce le regole sulle opere del PNRR che nasce con l’intento di snellire le procedure amministrative.

Prima di tutto il decreto riassume le opere infrastrutturali di impatto rilevante tra cui l’alta velocità ferroviaria sulla tratta Salerno-Reggio Calabria, il collegamento con la linea ferroviaria Battipaglia-Potenza-Taranto, la Palermo-Catania-Messina, il potenziamento della linea Verona-Brennero, la diga foranea di Genova, la diga di Campolattaro a Benevento, sistema idrico del Peschiera nel Lazio, il porto di Trieste.

Secondo il decreto le autorizzazioni richieste devono essere acquisite sul progetto di fattibilità tecnico economico stabilito dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.  Compito di un comitato speciale sarà quello di specificare le possibili modifiche.

Nei contratti pubblici sono previsti premi di accelerazione per l’esecuzione dei contratti pubblici se ci saranno anticipi sul termine contrattuale.

Nel decreto sono stabilite anche norme per il subappalto che adesso non può superare la quota del 50% dell’importo complessivo del contratto di lavori. Dal 1° novembre 2021 sarà invece rimosso ogni limite per il subappalto.

Le aziende che parteciperanno alle gare avranno premialità se hanno al loro interno dipendenti donne e giovani sotto i 35 anni.

Il decreto intende portare maggiore trasparenza sui contratti pubblici l’aggiudicazione sarà trasmessa alla banca dati dei contratti pubblici dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) con l’utilizzo di sistemi informatici rendendo più semplice le attività di verifica e controllo da parte delle stazioni appaltanti.

Il decreto sottolinea l’importanza del BIM. In particolare l’ Art. 50 prevede dei punti premiali nei bandi per chi usa strumenti digitali (BIM): il “possono prevedere” previsto da questo articolo è riferito all’attribuzione di un punteggio premiale da inserire nel bando o nella lettera di invito con lo scopo di incentivare le stazioni appaltanti all’adozione del BIM.

mm

Giornalista della redazione di BIMportale, professionista della comunicazione e del marketing per il settore AEC – Architetture Engineering & Construction. Ha lavorato per molti anni nell’editoria B2B dirigendo una delle principali testate specializzate per l’industria delle costruzioni, per la quale è stato autore di numerosi articoli, inchieste e speciali. Durante questa lunga esperienza editoriale ha avuto modo di vivere e monitorare direttamente l’evoluzione del settore e la sua continua trasformazione, lavorando a stretto contatto con i principali protagonisti del mercato: imprese edili, progettisti, committenti, produttori. Su tali premesse nel 2007 ha fondato l’agenzia di comunicazione e marketing Sillabario, che si occupa delle attività di comunicazione e ufficio stampa di importanti marchi industriali del settore delle costruzioni.