Infrastructure Kit for Revit, l’add-in One Team per la progettazione di infrastrutture

La progettazione di infrastrutture è un’attività molto complessa: per completare progetti di strade o ferrovie lunghe svariati chilometri è necessario inserire al suo interno numerosi elementi strutturali quali impiantistica di galleria, segnaletica, tiranti, traversi e molto altro ancora. La creazione di questi elementi in un modello BIM può essere resa più facile utilizzando Infrastructure Kit for Revit, l’add-in di Autodesk Revit, sviluppato da One Team, che facilita l’attività di progettazione delle infrastrutture lineari, ossia strade e ferrovie, creando elementi strutturali, consolidamenti e oggetti con strumenti automatizzati, in base a parametri predefiniti dal progettista.

Grazie a Infrastructure Kit for Revit, la modellazione degli elementi diventa automatizzata: il lavoro di giorni, infatti, si riduce a poche ore. I parametri e le proprietà degli elementi sono inseriti in un template standard direttamente dall’utente e associati agli oggetti in automatico. Le famiglie di elementi  precostituite saranno create (e modificate, se necessario) con pochi clic, semplicemente accedendo all’add-in Infrastructure Kit for Revit e importando il template.

Tra le principali funzionalità: traversi su progressiva; oggetti su progressiva; consolidamenti di galleria; oggetti in XYZ; pali paratie; travi longitudinali su progressiva; tiranti paratie.

Infrastructure Kit for Revit crea un automatismo che consente di conseguire notevoli vantaggi nell’attività di progettazione di infrastutture lineari. Il principale consiste nella riduzione dei tempi di esecuzione: invece di modellare gli elementi e le strutture singolarmente, con un cospicuo impiego di tempo, i progettisti possono inserire tutte le indicazioni necessarie in termini di parametri (campi obbligatori) e proprietà (campi opzionali) in un unico template in formato excel utilizzabile in Revit, tramite l’add-in, e creare tutti gli oggetti necessari al progetto.

Gli automatismi utilizzano polilinee di riferimento per il posizionamento su base progressiva degli oggetti integrando le logiche di progettazione su sistemi di riferimento lineari. Di conseguenza, anche la risoluzione di errori non preventivati è facilitata. Per apportare modifiche all’interno di set complessi di elementi occorre semplicemente aggiornare il template e procedere con la rigenerazione automatica in Revit tramite l’add-in.

Creare famiglie di oggetti con questo add-in permette di conseguire un ulteriore vantaggio in termini di aumento della competitività aziendale: il progetto infrastrutturale è arricchito con oggetti BIM, ossia elementi strutturali definiti da precisi parametri e proprietà, che gli conferiscono una qualità superiore in fase di valutazione da parte della committenza.

Infrastructure Kit for Revit è facile da utilizzare: il set dell’installazione comprende l’add-in, utilizzabile previa installazione in Revit e registrazione dell’utente, e i template standard per ogni tipologia di elemento strutturale.

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, dopo i primi anni a rincorrere notizie di cronaca e attualità ha deciso di fermarsi per seguire più da vicino il mondo dell’architettura e del design. Collabora con diverse testate di questo settore alla ricerca di progetti e realtà da raccontare e descrivere con una particolare attenzione alle idee più innovative approfondendo anche tematiche legante al rispetto dell’ambiente e alle fonti rinnovabili.