OICE forum

OICE presenta il Forum Internazionale sul BIM

Per quanto manchi una definizione universale di BIM, questo acronimo è un riferimento sempre più diffuso nel settore della progettazione, della costruzione e della gestione delle risorse.

Attualmente l’acronimo ha diversi significati, come: Building Information Modeling, Building Information Management, Business Information Management ed altre varianti. Il BIM risponde a diverse necessità nel settore della progettazione e delle costruzioni: rende puntuale ed efficace la configurazione progettuale, copre l’intero ciclo di vita dell’opera, valorizza le fasi del processo, migliora lo scambio di informazioni e l’organizzazione del procedimento perfezionando gli schemi di collaborazione. Compreso e applicato correttamente, il BIM soddisfa tutte queste esigenze riducendo i costi di produzione e i tempi di esecuzione.

OICE forumPer questi motivi OICE ha promosso il Forum Internazionale “L’evoluzione della progettazione: best practice internazionali, strumenti software a confronto”, in programma a Milano il prossimo 20 aprile 2016 presso l’Auditorium Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza. L’iniziativa ha lo scopo di promuovere e disseminare in Italia la conoscenza e la comprensione di questo processo innovativo invitando i rappresentanti delle best practice internazionali ad una Conferenza che ha lo scopo di introdurre e descrivere l’essenza del BIM e l’uso che se ne può fare.

Una attenzione confermata dal disegno di legge sul Codice degli Appalti, ora approvato dal Senato, che richiama espressamente “la valorizzazione della fase progettuale negli appalti pubblici e nei contratti di concessione dei lavori, promuovendo la qualità architettonica e tecnico-funzionale, anche attraverso (…) il progressivo uso di strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione elettronica e informativa per l’edilizia e le infrastrutture”. Indubbiamente un esempio di come una corretta sinergia tra legislazione e normazione tecnica volontaria (con quest’ultima nel ruolo di supporto alla prima) possa costituire un solido perno attorno al quale far crescere l’efficienza del sistema.

La prima sessione fornirà un’analisi storica del Building Information Modeling e ne affronterà i profili innovativi dal punto di vista legale e gestionale. Presentando le best practice internazionali, la sessione evidenzierà il valore aggiunto e strategico del BIM, illustrandone la combinazione ottimale dei processi organizzativi. La sessione svilupperà quindi un excursus dalla metodologia attuale ad una gestione integrata nel processo. La seconda sessione sarà invece dedicata all’analisi dei software attualmente disponibili, evidenziando le caratteristiche di efficienza di un sistema di gestione in un “ambiente BIM integrato”.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.