A Pisa un convegno sul Building Information Modeling

Si terrà venerdì 24 febbraio, con inizio alle ore 9.30 nell’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria a Pisa, un convegno dedicato al Building Information Modeling, metodologia innovativa per la filiera delle costruzioni che consente un notevole risparmio di costi e tempi di realizzazione rispetto a qualunque altro metodo tradizionale, e che è divenuta da alcuni anni una priorità strategica per il nostro Paese.

Ai saluti del rettore Paolo Mancarella, e del presidente della Scuola di Ingegneria, Alberto Landi, seguiranno gli interventi dell’onorevole Ermete Realacci, presidente della Commissione ambiente territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati, del direttore generale dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, del vicepresidente nazionale della Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa (CNA), Andrea di Benedetto, del direttore del dipartimento di Ingegneria dell’energia dei sistemi del territorio e delle costruzioni (DESTEC), Umberto Desideri, e del professor Paolo Fiamma, uno dei primi studiosi italiani del metodo del Building Information Modelling (BIM) e oggi coordinatore dell’omonimo master di secondo livello dell’Università di Pisa. All’incontro saranno anche presenti l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Andrea Serfogli, e il direttore di Azienda pisana edilizia sociale (APES), Giorgio Federici. Nel corso del convegno, che è ad accesso libero, si svolgerà una tavola rotonda di approfondimento e sarà presentata l’attività di collaborazione scientifica fra Università di Pisa e Agenzia del Demanio.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.