Arup abilita l’AV collaboration tra i suoi uffici di tutto il mondo

Arup è una società che presta servizi professionali di ingegneria e design per l’edilizia; è presente in America, in Australia, Asia orientale e in Europa, dal 2000 è anche in Italia. L’azienda aveva la necessità di condividere in audio e video i progetti e i concept, inclusi grafici e mappe, con un livello di dettagli elevato. Questo era essenziale sia per costruire la relazione con cliente, sia per far lavorare a uno stesso progetto le diverse figure professionali interne all’azienda, per un approccio multidisciplinare efficiente, ormai alla base di molte commesse, soprattutto quelle in cui è utilizzata la metodologia BIM.

Per abilitare la collaboration la società ha scelto di avvalersi di grandi display e di una sofisticata tecnologia audio e video. Questo nell’ottica di facilitare la creazione di design ottimali e progetti costruttivi in linea con le aspettative del cliente e a cui potessero collaborare i professionisti di Arup da qualsiasi parte del mondo.

Arup ha 400 sale riunioni dotate di impianto audio-video nei suoi vari uffici nel mondo. Utilizza le applicazioni BIM per visualizzare i progetti in grande formato e con immagini in alta risoluzione, in modo da considerare il lavoro da più punti di vista contemporaneamente.

Non è stato facile trovare una soluzione tecnica idonea: molte tecnologie risultavano costose e poco scalabili a seconda della dimensione delle sale riunioni e delle esigenze dei meeting specifici. Arup desiderava una soluzione replicabile in tutti gli uffici, facile da utilizzare, che garantisse un’esperienza positiva sia nelle stanze medio-piccole sia in quelle di metratura più ampia, che consentisse anche la collaborazione con persone esterne all’azienda, con software appositi che permettessero una condivisione completa di dati e informazioni. “Standardizzare la tecnologia utilizzata nei diversi uffici avrebbe reso la collaborazione più semplice e avrebbe consentito di risparmiare tempo e denaro. Il ruolo dell’IT in Arup è quello di guidare la standardizzazione. Abbiamo voluto adottare una soluzione audio-video unica a livello globale, configurabile da remoto. Con benefici significativi nell’abbassamento dei costi e nella semplicità di supporto e monitoraggio” ha spiegato Roy Salfarlie, VC Specialist di Arup Global IT.

La scelta è ricaduta sulle soluzioni Cyviz per gli spazi collaborativi. Per l’ufficio di Boston, il primo in cui è stata implementata questa tecnologia di collaboration, Cyviz ha fornito tre proiettori, capaci di creare una sola immagine di grande formato, adatta alla visualizzazione di presentazioni su questo schermo molto grande. È possibile visualizzare contemporaneamente immagini provenienti da fonti diverse ed effettuare video conferenze, oppure dividere lo schermo un più parti, ognuna dedicata a una visualizzazione diversa. Questo permette a un team multidisciplinare di avere più punti di vista allo stesso tavolo. Cyviz ha fornito una soluzione standardizzata che ha consentito una configurazione facile e veloce. Anche i clienti di Arup possono connettersi utilizzando i loro dispositivi. La qualità audio e video è elevata e abilita la condivisione tra persone che si trovano in diverse parti del mondo. L’interfaccia grafica rimane la stessa per tutti, ma ognuno può personalizzare la propria esperienza a seconda delle esigenze specifiche.

Gli utilizzatori hanno apprezzato, in particolare, la semplicità di utilizzo, l’interfaccia grafica intuitiva che consente di iniziare un meeting premendo semplicemente un tasto e la possibilità di poter vedere più documenti contemporaneamente.

 

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, lavora da molti anni nell’editoria B2B per la stampa tecnica e specializzata. Ha scritto a lungo di tecnologia, business e innovazione. Oggi collabora con diverse testate, riviste specializzate e di cronaca locale, sempre alla ricerca di progetti e realtà da raccontare, da descrivere con curiosità e una particolare attenzione per le idee più innovative.