Enser per un tunnel industriale a Cesena

La società di ingegneria Enser ha firmato il  progetto delle strutture di un tunnel aereo di collegamento tra due capannoni industriali all’interno dello stabilimento Orogel di Pievesestina di Cesena (FC), progetto per il quale è stata premiata da Harpaceas con il Tekla BIM Award Italia 2019.

Il tunnel avrà lo scopo di prolungare la linea di produzione connettendola con l’ampliamento dello stabilimento di prossima realizzazione attraversando la viabilità stradale esistente. All’interno del tunnel le merci verranno movimentate tramite un sistema di trasporto automatizzato su rotaie, a cui sarà affiancato un corridoio adibito al transito del personale. Dal punto di vista strutturale l’opera è costituita da un impalcato in carpenteria metallica realizzato tramite aste organizzate secondo una struttura reticolare tridimensionale.
L’impalcato appoggia su un totale di 7 pile in cemento armato ed è caratterizzato da uno sviluppo longitudinale di circa 130 m. Le fondazioni sono realizzate con plinti su pali. La sezione strutturale del tunnel risulta coperta da una baraccatura in lamiera metallica a realizzare una sezione architettonica di forma ellittica. Oltre alla carpenteria metallica Enser si è occupata anche della modellazione delle opere in cemento armato (sottostrutture e fondazioni) e dei relativi dettagli di armatura.

Il progetto ha presentato diverse complessità, in particolare legate allo sviluppo planimetrico curvilineo del tracciato e alla variabilità altimetrica. Da qui l’esigenza di sviluppare una modellazione flessibile che consentisse di aggiornare agevolmente il progetto a seguito di eventuali variazioni planoaltimetriche nello sviluppo dell’opera.

“In questa commessa l’utilizzo del BIM con Tekla Structures è stato vantaggioso fin dalle prime fasi progettuali, consentendoci la valutazione di diverse ipotesi di tracciato e diverse soluzioni tecniche”, afferma l’ing. Francesco Balestri, progettista di Enser. “Tekla Structures ha permesso inoltre di risolvere le complessità geometriche caratteristiche di quest’opera e gestire le variazioni subite dal tracciato durante la fase di progettazione. In particolare, il modello BIM è stato sviluppato parametrizzando la geometria dell’opera tramite il software Grasshopper. Grazie al link bidirezionale con Tekla Structures si è importato il modello BIM nel software di modellazione e si è ottenuto anche il modello di calcolo per le verifiche strutturali. Con il connubio Tekla Structures – Grasshopper sono stati modellati i telai tipici, che rappresentano le sezioni trasversali dell’impalcato, gestendoli come componenti personalizzati parametrici di Tekla Structures. Inoltre sono stati inseriti anche tutti i dettagli di carpenteria metallica, il carter esterno e tutte le pannellature interne”.

Il BIM anche per l’inserimento dell’opera nel contesto, come sottolinea l’ing. Claudio Demattia, BIM Specialist di Enser:  “Con Tekla Structures sono stati georeferenziati sia il modello digitale del terreno sia il modello architettonico. Sono stati estrapolati tutti gli elaborati necessari per la fase autorizzativa e tutte le informazioni da condividere con il committente che ha potuto visionare il progetto controllandone quantità e costi.”

Enser srl è una società di ingegneria in grado di sviluppare progetti di opere complesse per i quali le attuali normative ed esigenze di mercato richiedono l’interazione di esperti nei più diversi campi. Enser continua ad operare nei settori nei quali ha accumulato esperienza: opere di ingegneria geotecnica, strutturale e infrastrutturale con particolare specializzazione nelle opere civili in cui è richiesta comprensione dei fenomeni di interazione terreno-struttura. La società ha una rete di circa 120 persone che operano in 3 uffici in Emilia-Romagna (Faenza, Bologna e Santarcangelo di Romagna), e dal 2016 nella succursale all’estero di Parigi.

Da alcuni anni Enser sta investendo sempre più tempo e risorse nell’utilizzo della metodologia BIM. “Tekla Structures rappresenta uno strumento molto importante all’interno del flusso di lavoro”, – afferma  l’Ing. Gian Luca Elmi, Supervisore Tecnico Enser – “consentendo la realizzazione di un utile database informativo dal quale estrapolare tutte le informazioni richieste dal committente.”

 

mm

Giornalista della redazione di BIMportale, professionista della comunicazione e del marketing per il settore AEC – Architetture Engineering & Construction. Ha lavorato per molti anni nell’editoria B2B dirigendo una delle principali testate specializzate per l’industria delle costruzioni, per la quale è stato autore di numerosi articoli, inchieste e speciali. Durante questa lunga esperienza editoriale ha avuto modo di vivere e monitorare direttamente l’evoluzione del settore e la sua continua trasformazione, lavorando a stretto contatto con i principali protagonisti del mercato: imprese edili, progettisti, committenti, produttori. Su tali premesse nel 2007 ha fondato l’agenzia di comunicazione e marketing Sillabario, che si occupa delle attività di comunicazione e ufficio stampa di importanti marchi industriali del settore delle costruzioni.