Da Topcon Positioning nuovi strumenti per i flussi di lavoro in BIM

Topcon Positioning, azienda di progettazione, produzione e distribuzione di soluzioni per misurazioni di precisione e flussi di lavoro nell’edilizia, ha presentato in occasione della fiera tedesca Intergeo 2019 nuove tecnologie per aumentare la produttività grazie al BIM.

Per ottenere rapidamente una documentazione precisa del sito costruttivo con informazioni 3D complete, Topcon ha implementato le soluzioni di scansione laser GLS-2000, che consentono anche l’analisi della planarità e della linearità delle pavimentazioni in calcestruzzo attraverso il software ClearEdge3D Rithm for Navisworks.

Grazie alla combinazione delle tecnologie di autolivellamento laser e delle stazioni totali robotiche, Topcon ha creato un nuovo modo di realizzare il layout nelle costruzioni e BIM. LN-100 è uno strumento facile da usare dedicato al layout BIM, che fornisce la precisione e la versatilità richieste dai progetti BIM: sarà sufficiente premere il tasto di accensione e LN-100 si livellerà automaticamente. Al modello LN-100 si è recentemente aggiunto LN-150, che ha un più esteso campo visivo e funzionalità di tracciamento avanzate, consente l’importazione di modelli BIM, file pdf e Cad. Lo strumento è stato ottimizzato per l’utilizzo con il software Topcon Magnet e include flussi di lavoro integrati con software di progettazione di uso comune di Autodesk e Bentley Systems.

Per i professionisti del geoposizionamento, delle costruzioni e della mappatura, la suite Topcon Magnet collega il cantiere all’ufficio in un ambiente online sicuro. Il nuovo software da campo Magnet Field Layout inoltre è una versione personalizzata del software di raccolta dati Magnet Field, che aumenta la produttività del layout di progettazione. Con le planimetrie sul campo e l’inserimento delle dimensioni, consente di passare dalla planimetria cartacea o modello 3D al layout di progetto più rapidamente che mai.

A tutto ciò si aggiunge la Serie GT di stazioni totali robotiche. Il GTL-1000, in particolare, frutto della combinazione di uno scanner 3D e di una stazione totale integrata, è stato progettato per accelerare i flussi di lavoro di verifica delle costruzioni, consentendo di completare in poche ore attività che prima richiedevano giorni interi. Abbinato al software ClearEdge3D Verity, offre un nuovo standard per i flussi di lavoro semplificati per la verifica delle costruzioni.

E per chi si trova in cantiere, il nuovo computer da campo palmare FC-6000 controlla contemporaneamente gli strumenti ottici, i ricevitori GNSS e il software Topcon. Il processore aggiornato consente un rendering più rapido e fluido di file 3D e permette agli operatori di archiviare file di più grandi dimensioni ed eseguire un maggior numero di applicazioni e di processi, per una gestione efficiente dei flussi di lavoro.

Con il metodo BIM, le integrazioni costituiscono una parte fondamentale della costruzione. Manteniamo un workflow di layout ottimizzato per gli appaltatori che utilizzano flussi di lavoro bidirezionali tra il cantiere e l’ufficio, delle soluzioni BIM di Autodesk”, afferma Ian Stilgoe, vice presidente GeoPositioning Europe di Topcon Positioning Group. “I nostri flussi di lavoro per la verifica delle costruzioni si basano su Navisworks e offrono un ambiente familiare agli appaltatori che si occupano del coordinamento della costruzione. Le soluzioni Topcon si integrano con BIM 360 e di recente sono state aggiornate per supportare la compatibilità con i formati di file Revit”.

mm

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, lavora da molti anni nell’editoria B2B per la stampa tecnica e specializzata. Ha scritto a lungo di tecnologia, business e innovazione. Oggi collabora con diverse testate, riviste specializzate e di cronaca locale, sempre alla ricerca di progetti e realtà da raccontare, da descrivere con curiosità e una particolare attenzione per le idee più innovative.