Bologna: bando BIM per il nuovo polo amministrativo nella Caserma Gucci

È stata pubblicata dall’Agenzia del Demanio la gara per la progettazione e la direzione dei lavori di restauro e conservazione dell’ex Caserma Gucci a Bologna. L’intera fase di progettazione e attuazione degli interventi sarà svolta con la metodologia BIM e attraverso l’utilizzo dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) nell’ottica di realizzare anche la riqualificazione energetico-ambientale del complesso.

La  riqualificazione del complesso, di circa 18.000 metri quadrati di superficie coperta e 5.000 di scoperta, si inserisce nell’ambito del progetto di realizzazione di un polo amministrativo all’interno dell’ex struttura militare, un tempo Abbazia dei SS. Felice e Nabore. Si tratta di un’operazione articolata che ha preso il via con l’analisi preliminare e a cui è seguita la fase di concertazione con le amministrazioni coinvolte e il piano di fattibilità tecnico-economico. Gli interventi, per un impegno totale di spesa di circa 43 milioni di euro, sono finalizzati ad attuare un piano di razionalizzazione che prevede di trasferire all’interno dell’ex caserma le sedi dell’Agenzia delle Entrate, dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli e del Ministero del Lavoro, liberando spazi oggi in locazione passiva, per cui lo Stato paga un canone di affitto. In particolare, per quanto riguarda la razionalizzazione dei soli uffici dell’Agenzia delle Entrate, oltre all’ex Caserma Gucci sarà coinvolta anche l’ ex Caserma Perotti, che sarà da prima demolita e poi ricostruita per ospitarvi il Polo Archivistico.

Maggiori info sulla gara a questo link.

 

mm

Lavoro nel settore della comunicazione b2b da alcuni anni sia per testate giornalistiche che agenzie di comunicazione. Focus della mia attività è il confronto quotidiano con le nuove modalità di gestione ed elaborazione delle informazioni, le nuove tecnologie digitali, le trasformazioni in corso nelle professioni e nell’industria.