Harpaceas Innovation Day, la digitalizzazione del progetto trasforma la filiera

Organizzata da Harpaceas con il patrocinio di ASSOBIM, la prima edizione dell’Harpaceas Innovation Day ha visto la partecipazione di 200 professionisti del mondo delle costruzioni provenienti da tutta Italia. Un evento, quello svoltosi a Milano il 2 ottobre scorso, particolarmente riuscito grazie ad una agenda di interventi ricca di spunti e proposte in grado di raccontare i nuovi cambiamenti della filiera delle costruzioni attraverso le esperienze e la professionalità di Harpaceas che accompagna i suoi clienti nel percorso all’implementazione del BIM.

L’appuntamento è stato l’occasione innanzitutto per incontrarsi e fare network, per confrontarsi su idee e progetti, per far nascere nuove opportunità di business con altri attori della filiera delle costruzioni.
A introdurre i lavori è stato Luca Ferrari, Direttore Generale Harpaceas, che dopo aver ringraziato i presenti ha sottolineato i vantaggi che la digitalizzazione può portare a tutta la filiera delle costruzioni e come la “BIM Vision” di Harpaceas possa essere di supporto e aiuto a tutti coloro che vogliono intraprendere la strada dell’implementazione del BIM. La visione di Harpaceas verso il BIM è stata raccontata in dettaglio da Piergiorgio Galantino, Direttore Settore BIM Architettonico e Impiantistico Harpaceas, Carmine Robbe, Direttore Settore BIM Strutturale Harpaceas, e Paolo Sattamino, Direttore Settore Calcolo Strutturale e Geotecnico Harpaceas, che hanno sviluppato temi dedicati all’ecosistema della progettazione, sempre più in dialogo e condivisione con gli altri attori attraverso l’interoperabilità e la collaborazione. Il successivo intervento tenuto da Paolo Odorizzi, Direttore Tecnico Harpaceas, Delegato nazionale presso Technical Committee 442 CEN, ha fatto luce sul percorso normativo che sta affrontando l’Italia (UNI, DM 560) e il resto d’Europa (CEN) per la digitalizzazione del settore Costruzioni.

Nella seconda parte della mattinata con l’intervento di Paolo Bertini, Direttore Settore Digital & BIM Project and Construction, Harpaceas si è parlato di Model e Code Checking per il controllo e verifica rispetto a normative dei modelli BIM, la gestione del Common Data Envinronment (ACDat per UNI 11337) e il calcolo strutturale, la prevenzione sismica e il calcolo geotecnico. Daniele Torsello Responsabile Commerciale ICMQ ha invece spiegato le dinamiche organizzative dei corsi di formazione Harpaceas per ottenere la certificazione ICMQ come BIM Manager, BIM Coordinator e BIM Specialist. Il pomeriggio è stato suddiviso in quattro sessioni parallele dedicate a tematiche specifiche. In ogni sessione sono stati presentati progetti e case studies BIM oriented  di imprese e studi di progettazione che con l’utilizzo di soluzioni presenti nell’offerta Harpaceas hanno già avviato il loro processo verso un sistema di lavoro “BIM oriented”.

Le sessioni parallele hanno visto i seguenti temi e protagonisti:

  • Progettazione Costruttiva: Piero Petrucco, ICOP; Ing. Sabatino Tonacci e Geom. Paolo Biggeri, EXA Engineering; Ing. Paolo Sattamino, Harpaceas.
  • Progettazione Architettonica e Impiantistica: Marco Palazzotto, Studio Associato Rinnova; Ing. Massimo Bocchi – Studio Bocchi.
  • Controllo e Gestione dei dati di commessa: Arch. Andrea Vanossi, CMB Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi; Mr. Petri Luoma, Solibri Inc.; Dott. Andrea Minerdo, coBuilder.
  • Calcolo Strutturale e Geotecnico: Davide Masera, Masera Engineering Group; Ing. Paolo Ruggieri e Ing. Luca Givonetti, ENARCH; Ing. Riccardo Boesso e Ing. Giuseppe Colleselli, Studio Colleselli & P. Ingegneria Geotecnica.

Al temine delle sessioni specialistiche Alessio Bertella, BIM Consultant Harpaceas e Alessandro Frascari, Direttore Tecnico SITECO, hanno raccontato i servizi per il BIM di Harpaceas e il percorso necessario per introdurre il BIM in azienda attraverso una chiara strategia aziendale che punti a ottenere una gestione integrata delle informazioni tra i diversi attori della filiera.

A conclusione della giornata si è tenuta una tavola rotonda, un momento di confronto tra protagonisti di una filiera BIM oriented; dal Committente Pubblico – Ing. Cinzia Gatto Funzionario Ingegnere, Provveditorato OO. PP. Lombardia ed Emilia Romagna – al Committente Privato – Ing. Sara Giuliano, Project Manager, Quadratec srl – QC Terme -, dal Produttore – Dott. Franco Daniele, Titolare Tecnostrutture – al Progettista – Ing. Mauro Eugenio Giuliani, Managing Partner, Redesco Progetti srl – fino all’Impresa di Costruzioni – Ing. Arch. Andrea Vanossi, BIM Manager, CMB Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi – e al BIM Manager – Ing. Elisa Spallarossa.

Giornalista professionista della redazione di BIMportale, specializzato nel settore delle costruzioni, si occupa dai primi anni ’90 di tecnologie applicate alla progettazione e al cantiere. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con le principali testate di settore relative a tecniche costruttive, progettazione 3D, organizzazione e gestione dei processi di cantiere.